×

Ucraina: IV, domani seminario su geopolitica del cibo con Renzi

default featured image 3 1200x900 768x576

Roma, 11 mag. (Adnkronos) – "Cosa ruota intorno al cibo, dopo che la pandemia e la guerra in Ucraina hanno sconvolto il nostro sistema agroalimentare e determinato gli equilibri internazionali? Cosa succederà nel mondo intorno al cibo nei prossimi mesi? Che effetti sociali avrà il cambiamento di questi equilibri geopolitici? Sarà l’oggetto del dibattito in programma domani 12 maggio, dalle ore 10 alle 12.30, a Roma, presso la Sala Riunioni Capranichetta (Piazza di Montecitorio, 125)".

Si legge in una nota Iv.

Moderato e introdotto da Matteo Renzi e Maria Chiara Gadda, il dibattito sarà distribuito in due panel tematici. Al primo, che spiegherà l’attuale contesto alimentare e le sue prospettive strategiche, parteciperanno Ettore Prandini (presidente Coldiretti), Giorgio Mercuri (presidente Alleanza cooperative agroalimentari), Massimiliano Giansanti (presidente Confagricoltura), Oscar Farinetti (fondatore Eataly), Franco Verrascina (presidente Copagri), Stefano Francia (presidente Giovani Cia), Nicola Caputo (assessore all’Agricoltura della Campania), il parlamentare europeo IV Nicola Danti e il collega di Svp Herbert Dorfmann relatore del pacchetto Farm to Fork.

Tra il primo e il secondo panel sarà previsto l’intervento di Maria Elena Boschi. La seconda parte, sarà concentrata sul rapporto tra geopolitica e accesso al cibo, ma anche alle opportunità che l’economia circolare può portare in chiave di sviluppo economico e sociale. Stefania Saccardi (assessore all’agricoltura della Toscana), Giuliana Malaguti (responsabile comunicazione Fondazione Banco Alimentare), Francesco Colicci (co-fondatore di Equoevento), Lidia Borzì (presidente Acli di Roma), Riccardo Bonacina (fondatore di Vita), il senatore IV Ernesto Magorno e il vice-direttore della Fao Maurizio Martina.

Interverranno inoltre la viceministra Teresa Bellanova, la ministra Elena Bonetti e il vicepresidente della Camera Ettore Rosato.

Contents.media
Ultima ora