×

Ucraina, Putin parla al telefono con Biden e Macron. Cremlino: “Isteria ha raggiunto il culmine”

Prosegue il confronto sulla situazione in Ucraina sempre più incandescente. Putin ha sentito al telefono Biden e Macron.

telefonate Putin Biden Macron

La questione Ucraina sta diventando sempre più incandescente e lo spettro di una possibile guerra minaccioso: ed è stato proprio questo il punto di partenza delle telefonate che sono intercorse tra Putin e i due capi di Stato Joe Biden ed Emmanuel Macron.

Proprio al termine del colloquio con il presidente statunitense il consigliere diplomatico del Cremlino ha dichiarato: “L’isteria ha raggiunto il culmine”. Ha infine spiegato che i due leader “hanno convenuto di proseguire i contatti a tutti i livelli”.

Putin parla al telefono con Biden e Macron: i dettagli

Nel frattempo Joe Biden, senza esitazioni ha dichiarato al presidente russo Putin che, in caso di invasione dell’Ucraina, il Cremlino avrebbe pagato caro in termini di costi.

Ha poi precisato che gli USA “restano impegnati alla diplomazia ma sono pronti, con gli alleati e i partner, anche ad altri scenari”.

Il presidente francese Emmanuel Macron, parlando con Putin in un colloquio durato un’ora e 40 minuti, ha spiegato che un “dialogo sincero non è compatibile con un’escalation”. Dall’Eliseo hanno inoltre reso noto che “i due presidenti hanno discusso delle strade per progredire nell’applicazione degli accordi di Minsk, e hanno proseguito la discussione sulle condizioni della sicurezza e della stabilità in Europa”.

Il presidente russo, dal canto suo ha dichiarato che le accuse nei confronti della Russia sono “speculazioni provocatorie”.

Farnesina: “Lavoriamo tutti al fine di evitare un’escalation”

A commentare la situazione è il ministro degli Esteri Luigi Di Maio che ha dichiarato: “Lavoriamo tutti al fine di evitare un’escalation circa la crisi ucraina […] ovviamente lavoriamo a mantenere aperto un canale di dialogo con Mosca. Lavoriamo tutti per una soluzione diplomatica e ci auguriamo che il prima possibile possano arrivare segnali tangibili in tal senso”.

Borrell: “La missione diplomatica UE e degli Stati membri non stanno chiudendo”

L’alto rappresentante dell’UE per la Politica estera Borrell ha affermato: “La missione diplomatica Ue e quelle degli Stati membri non stanno chiudendo. Restano a Kiev e continuano ad essere operative e a supportare le autorità ucraine. Stiamo calibrando lo staff diplomatico al nuovo contesto di sicurezza”

La compagnia di bandiera olandese cancella tutti i voli

La compagnia di bandiera olandese Klm ha cancellato tutti i voli diretti in Ucraina. L’annuncio è stato dato da una portavoce della compagnia sui media locali: “La scelta di percorsi sicuri e ottimali è parte integrante della nostra pratica quotidiana”, sono le parole di Marjan Rozemeijer.

Biden: “Pronti, qualunque cosa accada”

Intanto il presidente degli USA Joe Biden in un Tweet che è stato rilanciato dal Dipartimento di Stato americano ha affermato: “Continuiamo a sollecitare la diplomazia come modo migliore per andare avanti. Ma con la Russia che continua a rafforzare le sue forze intorno all’Ucraina, siamo pronti, qualunque cosa accada”, ha aggiunto.

Contents.media
Ultima ora