×

Ucraina, Russia crea una no-fly zone sul Donbass: l’annuncio del rappresentante di Donetsk

La Russia ha imposto una no-fly zone sulle due autoproclamate repubbliche del Donbass: lo ha annunciato una fonte di Donetsk.

Guerra Ucraina rischio escalation

Eduard Basurin, rappresenta dell’autoproclamata Repubblica popolare di Donetsk, ha annunciato che la Russia ha istituito una no-fly zone sulla regione del Donbass in Ucraina. Gli stessi separatisti hanno anche fatto sapere che quattro persone sono rimaste uccise durante un bombardamento a Donetsk e alla sua periferia da parte delle truppe ucraine.

No-fly zone sul Donbass

La dichiarazione, confermata ufficialmente dal portavoce delle milizie di Donetsk, è giunta nel corso di un’intervista all’emittente Rossiya-24. Basurin ha infatti affermato che “dal punto di vista militare, nel caso di seri sistemi di difesa aerea, non devono essere passati a noi: basta che la Russia controlli il cielo creando, come si suol dire, un ombrello o una cupola di una no-fly zone sulle nostre repubbliche“.

A chi gli ha chiesto direttamente se quest’ultima fosse effettivamente stata creata, egli ha risposto con “sì, penso di sì“.

Le autorità aeronautiche della Federazione Russa hanno inoltre prorogato fino al 26 marzo anche il divieto di volo di aerei civili nello spazio aereo della Russia meridionale.

No-fly zone sul Donbass: truppe russe avanzano

Proprio ieri le forze russe hanno rivendicato un’avanzata nella regione. Il portavoce del Ministero della Difesa Igor Konashenkov aveva reso noto che i militari erano avanzati per 10 chilometri e avevano conquistato due località.

Le forze armate della Federazione Russa hanno preso il controllo di Novomayorskoye e Prechistovka“, aveva riferito.

Contents.media
Ultima ora