×

Ucraina, soldati americani dispiegati al confine in Polonia: rinasce il check-point Charlie

La guerra in Ucraina ha riportato in auge uno dei simboli della guerra fredda: il check-point Charlie. I soldati americani sono al confine in Polonia.

Ucraina check point Charlie

Era uno dei simboli della guerra fredda. Ora distanza di 30 anni dalla caduta dell’Unione Sovietica il check-point Charlie può tornare a rivivere. Stando a quanto si legge dalla testata “La Repubblica”, l’escalation del conflitto in Ucraina ha spinto i soldati americani al confine tra la Polonia e l’Ucraina.

Ucraina, un nuovo check point Charlie è pronto a rinascere

In ogni caso, aveva annunciato il presidente degli Stati Uniti Joe Biden in conferenza stampa che “le nostre forze non combatteranno in Ucraina”, non solo. Il segretario generale della Nato Stoltenberg aveva in precedenza precisato che “non ci sono truppe Nato in Ucraina al momento” né di conseguenza ci sarebbero stati piani e intenzioni di stanziare militari in quelle zone.

Questo si traduce, sempre stando a quanto fa notare la testata, in un’ulteriore misura difensiva volta quindi ad evitare che il livello di scontro e le proporzioni del conflitto possano propagarsi ulteriormente.

Russia e Stati Uniti sono tornati ad essere l’uno contro l’altro

La nascita quindi di una nuova struttura alla frontiera che evoca lo spettro del check-point Charlie fa capire fino a che punto si è spinto il conflitto scoppiato proprio alle porte dell’Europa.

Eppure le parole di Putin in queste ultime ore suonano più forti che mai: “Chiunque tenti di crearci ostacoli e interferire sappia che Mosca risponderà con conseguenze mai viste prima. Siamo preparati a tutto. Spero di essere ascoltato”. Ci si chiede a questo punto fino a dove questa guerra si spingerà.

Contents.media
Ultima ora