×

Ucraina, Trump come Biden: “È un genocidio. Grazie a me USA prima potenza nucleare”

Anche l'ex presidente degli USA, Donald Trump, ha condannato l'offensiva di Mosca in Ucraina e ha definito le azioni di Putin come "un genocidio".

trump condanna Russia

Anche l’ex presidente degli USA, Donald Trump, ha condannato l’offensiva di Mosca in Ucraina e ha definito le azioni di Putin come “un genocidio”.

La risposta di Donald Trum alla guerra in Ucraina

Per una volta Joe Biden e l’ex presidente degli Stati Uniti d’America, Donald Trump, si sono trovati d’accordo.

Anche il repubblicano infatti ha definito le azioni commesse dai russi in Ucraina come un «genocidio». Trump si è detto convinto che se fosse rimasto alla Casa Bianca avrebbe potuto scongiurare il conflitto, adottando dal principio una linea intransigente: «Penso che tra 100 anni la gente si guarderà alle spalle e si chiederà come noi e la Nato siamo potuti rimanere a guardare».

Inoltre, ha voluto ricordare che gli Stati Uniti «hanno grazie a me il miglior arsenale nucleare del mondo».

Un’affermazione tutt’altro che rassicurante – considerando che anche la Russia possiede migliaia di bombe atomiche – che suona quasi come una minaccia nei confronti di Putin.

Genocidio in Ucraina: la risposta di Francia e Cina

Sulla tesi del genocidio è intervenuto anche il presidente francese, Emmanuel Macron, che ha cercato di smorzare i toni:

«È accertato che sono stati commessi crimini di guerra da parte dell’esercito russo; ora bisogna trovare i responsabili e andare davanti alla giustizia. Genocidio ha un significato. Il popolo ucraino, il popolo russo sono popoli fratelli. È una follia quello che sta accadendo».

Anche la Cina si è trovata d’accordo con le dichiarazioni di Parigi. Pechino intanto continua ad essere designata dalla comunità internazionale come soggetto principale per arrivare ad una mediazione concreta tra Putin e Zelensky.

Contents.media
Ultima ora