×

Ucraina, un articolo sul blog di Beppe Grillo attira le critiche del Movimento 5 Stelle

Un articolo pubblicato sul blog di Beppe Grillo è stato criticato aspramente da diversi esponenti del Movimento 5 Stelle.

Ucraina articolo blog Grillo

Un nuovo dibattito è ritornato a riaccendersi nel Movimento 5 Stelle. Diversi esponenti del partito hanno infatti criticato con parole molto dure un articolo che è stato pubblicato sul “blog delle stelle” gestito dal garante Beppe Grillo.

Il pezzo “Due pesi due misure” che porta la firma dell’ex ambasciatore Torquato Cardili ha puntato l’attenzione su molte dinamiche legate alla guerra in Ucraina a cominciare dalla posizione dell’ONU e da quella degli Stati Uniti: “E’ chiaro a tutti che la Russia ha infranto il diritto internazionale violando con le armi i confini dell’Ucraina per seminarvi morti e distruzioni, ma di violazioni e veti è pavimentata la storia dell’ONU”, ha scritto l’ex diplomatico. 

Guerra in Ucraina, articolo pubblicato sul blog Grillo finisce nel mirino 

Sono diversi i passi dell’articolo finiti nel mirino. Tra quelli più criticati anche quello legato all’annessione della Crimea da parte della Russia nel 2014: “Nel 2014 la Crimea ha proclamato la sua secessione e indipendenza dall’Ucraina prontamente riconosciuta dalla Russia che di lì a poco, per contrastare la reazione del governo di Kiev, divenuto anti russo con un colpo di stato, favorì l’organizzazione in Crimea di un referendum popolare di annessione”.

Si legge ancora: “Gli Stati Uniti sono andati ben oltre il sentimento e l’atteggiamento di amicizia verso Israele: violando anche essi la risoluzione dell’Onu hanno trasferito  con Trump la propria ambasciata da Tel Aviv a Gerusalemme riconoscendone la qualità di capitale dello Stato contrariamente al diritto internazionale”. 

L’eurodeputato Castaldo: “I contenuti non riflettono le posizioni del Movimento 5 Stelle”

Nel frattempo l’europarlamentare pentastellato Massimo Castaldo, sentito da Adnkronos, ha preso duramente le distanze dalla posizione di Beppe Grillo: “E’ importante chiarire, come ho già fatto, che il blog di Grillo è un blog di informazione che fa capo a Beppe personalmente, quindi i contenuti pubblicati non riflettono le posizioni del M5S, che sono invece espresse da Conte, dal Consiglio nazionale e dal Comitato esteri che presiedo”. 

Ha anche aggiunto:Gli Usa sono un alleato centrale: bisogna sempre lavorare in un’ottica costruttiva e propositiva.

E’ giusto che ci sia uno scambio franco e leale tra paesi amici”.  

Altrettanto perplessi diversi “grillini” che hanno scritto commenti del tipo: “Gli diamo 300mila euro all’anno per poi ritrovarci dei post che non riflettono la linea del Movimento?”. 

Contents.media
Ultima ora