UeD: Gemma piange davanti a Giorgio, 'ti porterò nel cuore per sempre'
UeD: Gemma piange davanti a Giorgio, ‘ti porterò nel cuore per sempre’
Gossip e TV

UeD: Gemma piange davanti a Giorgio, ‘ti porterò nel cuore per sempre’

Parole struggenti e accompagnate dalle lacrime. Sono quelle che Gemma Galgani ha riportato su carta, in una lettera indirizzata al suo ex compagno Giorgio Manetti, conosciuto durante il trono over di Uomini e Donne. Missiva che ieri ha letto in occasione de Le Olimpiadi della tivù, per ricordare quel legame intenso durato otto mesi, con il suo triste epilogo deciso proprio dalla Galgani, che a un certo punto ha interrotto la relazione. Ma Gemma ci ha in seguito ripensato, e ha sempre cercato di riavvicinarsi al suo Giorgio il quale però si è mostrato sempre più sfuggente nei suoi confronti. Entrambe però sono ancora single e dunque presenti negli studi di Uomini e Donne: e la Galgani ha voluto regalargli queste parole, alle quali Giorgio ha reagito con emozione raggiungendola, abbracciandola e dandole un ultimo bacio…di addio.

“Ci troviamo ancora una volta uno di fronte all’altro. Vicini ma distanti, come è ormai distante il nostro amore – ha scritto Gemma – Distante ma ancora vivo nel mio cuore, dove non ci sono rimpianti né rancori ma solo una scatola di ricordi preziosi.

Voglio cominciare dal nostro primo incontro a Genova, tu eri nel sottopasso della stazione e io quando ti ho visto non credevo che tu fossi lì solo per me. Con un bacio sul lungomare di Genova è cominciata la favola di Gem e George. Sei sempre riuscito a farmi battere il cuore al’impazzata. Ma la nostra storia mi ha fatto versare anche parecchie lacrime, non solo di gioia. Non rimpiango niente, ho vissuto con te un amore vero che non cancello per nulla, anche perché non ci riuscirei. Non cancello quella volta che ci siamo fermati a raccogliere le more. Io non cerco altro in uomo”.

Gemma ha poi proseguito: “Siamo stati amici, amanti, fratelli, e custodi di un tempio inaccessibile e incomprensibile alla maggior parte delle persone. Ho capito che col rinunciare al nostro amore non ho perso solo te ma una parte di me stessa, che facevi sentire bella, sensuale e anche giovane.

A volte mi svegliavo prima di te e cercavo di prepararmi per essere perfetta al tuo risveglio. Queste sono alcune delle tessere del mio puzzle, che però è incompleto. Mancano i pezzi che avresti dovuto metterci tu, quelli della sicurezza e dell’amore che mi sarei aspettata contraccambiato. Ti porterò nel cuore per sempre e ti auguro ogni bene”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche