> > Un altro peschereccio alla deriva nel mare di Lecce, è il terzo in pochi giorni

Un altro peschereccio alla deriva nel mare di Lecce, è il terzo in pochi giorni

I Vigili del Fuoco in azione

Il sito è di interesse ambientale e dopo l'avvistamento di un peschereccio alla deriva nel mare scatta subito il piano anti inquinamento

Navi fantasma nelle acque della Puglia, un altro peschereccio alla deriva nel mare di Lecce, è il terzo in pochi giorni.

Il natante abbandonato è stato individuato ad un miglio dalla costa di Torre Veneri a Frigole. Ma cosa sta succendo? Il peschereccio alla deriva è stato individuato a circa un miglio dal litorale di Torre Veneri. Da quelle parti, spiegano i media, c’è anche un poligono di addestramento dell’esercito

Un altro peschereccio alla deriva nel mare 

I militari hanno condotto una prima ispezione e gli operatori della capitaneria di porto di Gallipoli, della guardia costiera di Otranto e di un’unità navale giunta da Brindisi hanno tirato le prime somme.

A bordo non cerano persone ma il natante pare proprio una imbarcazione adibita al trasporto di migranti. Per questo autorità giudiziaria e prefettura sono state avvisate. 

Scattato il piano anti-inquinamento

E i casi sono stati molti: l’ultimo il 16 dicembre davanti a Torre San Giovanni, sulle coste di Ugento. In questo ultimo caso però è scattato un allarme ambientale ed è sstato attivato il Piano Locale anti-inquinamento: nel corso dei primi controlli si distinguevano chiaramente esalazioni da idrocarburi provenienti dal peschereccio in balia delle correnti in un’area molto delicata dal punto di vista ambientale e Torre Veneri è infatti un Sito di Interesse Comunitario.