×

Un attivista Usa indossa la sua spazzatura per un mese

Roma, 19 mag. (askanews) – Quanta spazzatura più o meno ciascuno produce in un mese? Una bella quantità; per quantificarla basta guardare i sacchetti pieni di rifiuti con cui l’attivista americano per l’ambiente Rob Greenfield ha girato per 30 giorni per le strade di Los Angeles e delle città intorno, indossando un bizzarra tuta trasparente con tasche espandibili appositamente progettata per contenere la spazzatura prodotta nelle ultime settimane.

A pochi giorni dalla fine della sua sfida ha calcolato circa 28 kg di rifiuti addosso, tra bevande, snack e pasti consumati.

“Per la maggior parte di noi la spazzatura è lontana dagli occhi, lontana dal cuore. La gettiamo nel bidone dell’immondizia, se ne va e non ci pensiamo più. Per questo voglio creare un’immagine che aiuti le persone a capire quanto i nostri rifiuti si accumulino” ha detto.

Già dopo dieci giorni ha iniziato a rendersi conto di quanto era appesantito, della quantità di spazzatura che si somma. Una persona in media ne produce oltre 2kg al giorno, sostiene.

La gente può capire questo messaggio, mi aiuta a raggiungere persone di ogni estrazione sociale. Ci sono persone che pensano che io sia un senzatetto o che abbia problemi di salute mentale, ma per la maggior parte la gente è stata molto positiva e ispirata dal mio gesto”.

Per lui non è la prima sfida di questo tipo per sensibilizzare l’opinione pubblica sulle questioni ambientali. Nel 2019 si è nutrito per un anno solo di cibo che ha coltivato e raccolto. Stavolta ha messo da parte la sana alimentazione e ha mangiato come un americano medio.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Contents.media
Ultima ora