Come essere un genitore migliore
Come essere un genitore migliore
Guide

Come essere un genitore migliore

Come essere un genitore migliore
Come essere un genitore migliore

Fare il genitore con i tempi che corrono, è sempre più difficile e bisogna dedicare molto tempo ai figli per crescerli al meglio. Ecco alcuni consigli

Volete sapere qual’è il lavoro più difficile al mondo? Fare il genitore.

Molti sognano ad occhi aperti di volere un figlio senza capire che cosa comporta effettivamente fare il genitore. Quando si diventa genitore, è per sempre.

È risaputo che i bambini copiano tutto quello che vedono o sentono dire dai propri genitori o dalla tv. Se volete che vostro figlio cresca con dei valori come onestà, rispetto, gentilezza e compassione, dovrete essere un buon modello da prendere in esempio.

Non mentite ai vostri figli perché prenderanno il vizo di mentire anche con voi. Insegnate a loro ad essere aperti nel poter comunicare ogni minimo episodio della loro vita sia bella che brutta.

Cercate di far capire con le buone maniere e tanta pazienza, l’errore commesso dal bambino, se è accaduto qualcosa di brutto e di non temere in una vostra reazione negativa.

È necessario ed importante trovare un pò di tempo da trascorrere con il proprio bambino, condividendo con loro qualche uscita o attività da svolgere assieme.

Anche giocare assieme a loro può essere utile.

Infatti questo fa sentire più sicuri i bambini riguardo alla certezza di avere sempre i genitori accanto e disponibili quando necessitano di un loro aiuto.

Leggere delle favole o fare un ripasso generale riguardo le materie scolastiche da studiare alla sera, prima di andare a dormire, li aiuta ad avere una buona memoria.

Non avere mai delle preferenze se avete più di un bambino. Si sentirebbero messi da parte e potrebbero covare rancore e rabbia verso il genitore o il fratello stesso. Non fare mai dei confronti tra di loro o su chi è più bravo, ecc.

Amare i figli allo stesso modo, prestando le dovute attenzioni ad entrambi. Se combinano qualche marachella, non alzate la voce con loro e cercate di essere sempre pazienti anche se è difficile dopo una giornata intensa al lavoro.

Se la situazione peggiora e non vogliono ascoltare i consigli che state dando ai figli, è possibile usare il buon vecchio metodo delle nonne, la punizione.

Non devono per forza essere esagerate ma devono essere istruttive come mettere in un angolo il bambino per qualche ora o ritirare il suo gioco preferito o la console.

Ricordate che son pur sempre bambini ed è nella loro natura essere vivaci. È sempre un dono ben accetto quello di diventare genitore.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*