×

Un giornalista è stato aggredito alla cena della Roma

Gianluca Lengua, giornalista del Messaggero, è stato aggredito per una foto scattata durante la cena della Roma.

Polizia

Il giornalista del Messaggero, Gianluca Lengua, è stato aggredito dopo aver scattato una foto ai giocatori durante la cena della Roma.

Un giornalista è stato aggredito alla cena della Roma

Alcune foto scattate dal primo piano di un appartamento accanto al ristorante in cui i giocatori della Roma stavano cenando hanno portato ad un brutto risvolto. La decisione di mostrare i calciatori in un momento di relax e divertimento non è stata apprezzata. Quelle foto sono state considerate inopportune e la conseguenza è stata una vera e propria aggressione ai danni di Gianluca Lengua, giornalista del messaggero, da parte degli uomini del servizio di sicurezza della Roma.

Il giornalista è stato preso per il collo della camicia, che è stata strappata, è stato minacciato e hanno cercato di sbattergli la testa contro il muro. La polizia è intervenuta per bloccare l’aggressione.

Cosa è accaduto?

Tutto è iniziato quando si è saputo della cena dei giocatori della Roma in piazza de’ Ricci. Alcuni cronisti e fotografi sono andati fuori dal ristorante. I calciatori erano stati posizionati in una tavolata con una recinzione floreale per proteggerli dagli sguardi dei curiosi, per cui fare delle foto era complicato.

Per questo due fotografi e un giornalista, come spesso accade, hanno chiesto ospitalità ad una persona che abita accanto al ristorante per scattare delle fotografie dall’alto. Gianluca Lengua è rimasto in basso ad aspettare, quando gli uomini del servizio di sicurezza della Roma si sono resi conto di quello che stava succedendo. Hanno aspettato dal portone i due fotografi e il giornalista e hanno espresso la loro contrarietà in modo violento.

Lengua ha iniziato a riprendere la scena e gli è stato intimato di mostrare il video che stava effettuando. Al suo rifiuto è scattata l’aggressione, documentata da un video. L’arrivo della polizia ha messo fine alla collutazione.

Contents.media
Ultima ora