×

Un nuovo coronavirus sarebbe trasmissibile dai cani all’uomo

Un nuovo coronavirus sarebbe trasmissibile dai cani all’uomo: nel 2018 era stato studiato il caso di un bambino affetto da polmonite

Un amico a quattro zampe

Un nuovo tipo di coronavirus, l’ottavo fra quelli che possono nuocere all’uomo, sarebbe trasmissibile dai cani. Sono questi i clamorosi, ancorché ipotetici, risultati di una scoperta fatta dall’università Usa di Duke che ha pubblicato un articolo in merito sul portale web News Medical life Sciences.

La ricerca in questione parte da una serie di studi sul campo in Malesia e prende in esame la possibilità che ci sia uno specifico coronavirus capace di “fare il salto” da cane ad uomo. 

Un nuovo coronavirus sarebbe trasmissibile dai cani all’uomo. Il caso del bambino malese

La scoperta di questo nuovo sgraditissimo ospite del pianeta, che avrebbe anche un omologo, è avvenuta nel corso dell’esame delle analisi cliniche fatte su un bambino malese malato di polmonite.

Il bambino in questione, studiato nel 2018, risiedeva nella zona orientale della Malesia, a Sarawak. E proprio in quella zona i ricercatori hanno censito numerosi coronavirus canini. Il problema era stabilire se l’alto numero di virus costituisse dato certo per certificare la trasmissibilità all’uomo, e secondo gli studiosi della Duke la risposta è si. Sarawak, con la ssua biodiversità che garantisce salti di specie molto frequenti, è diventata quindi una sorta di “laboratorio” per studiare quella vasta gamma di nuovi virus, sempre della famiglia che a noi umani dà il covid

Un nuovo coronavirus sarebbe trasmissibile dai cani all’uomo: aumentano i “salti di specie”

E il nuovo virus capace di saltare dai cani all’uomo dà anche la cifra di una evidenza scientifica inquietante quanto inattaccabile:  i salti di specie animale uomo con i virus stanno accelerando. L’articolo lo spiega bene: “Questi coronavirus sono in grado di passare agli esseri umani con più facilità di quanto sapessimo fino a questo momento. La maggior parte dei test diagnostici condotti in ospedale seleziona unicamente le tipologie di virus conosciute, ecco perché fin qui non abbiamo avuto dati su queste nuove forme”. 

Un nuovo coronavirus sarebbe trasmissibile dai cani all’uomo: studio, sorveglianza ma non allarmismo

Attenzione però, nessun allarmismo, men che mai velleità di abbandono dei nostri amci pelosi: secondo gli scienziati Usa dire che c’è in giro un nuovo virus in grado di trasmettersi dal cane è una cosa, dire che quel virus è in grado di aggredire l’uomo con una covid per ora è solo una congettura. Esiste tutta una letteratura medica infatti che certificherebbe come i coronavirus trasmessi dai cani nell’uomo tendano a non attivarsi e che già nei nostri  amici a quattro zampe abbiano una carica infettiva molto bassa.

Contents.media
Ultima ora