×

Unità d’Italia: i fenomeni Facebook e Rai. Festeggiamenti tra ipocrisia e felicità

default featured image 3 1200x900 768x576
150 unita italia

Auguri Italia!
Sono pronto a scommettere che anche voi questa mattina, accendendo tv o radio o sfogliando le pagine dei giornali, sarete stati sommersi da commenti, ricordi, dediche, auguri e speranze per il nostro paese che oggi spegne 150 candeline.
Il fenomeno più rilevante però, è senz’altro il tam tam che si è sviluppato su Facebook e Twitter nelle ultime 12 ore. Dal professore di storia al meno patriottico dei tennager tutti prodigati verso slanci di grande entusiasmo (ognuno a proprio modo, io ho letto pure di gente che scriveva “auguri vecchia baldracca”) per questa unità.

Ma siamo alle solite, si tratta di veri sentimenti di orgoglio o semplicemente di banalissimi fenomeni di quel che in gergo sociologico si semplificherebbe in fenomeno del gregge?
Perchè è così, sarò pure impopolare, ma guai ad entrare nella spirale del silenzio o a rimanere fuori dal giro: Perchè se tutti festeggiano non posso farlo anch’io? Su Facebook esisti se scrivi e oggi scrivono tutti di questo, chi sono io per non farlo? Ah che brutta razza i cinici, mi pento e mi dolgo e do un colpo al cerchio e uno alla botte.

Infatti che la festività sia davvero sentita per buona parte degli italiani lo dimostrano gli ascolti record di Centocinquanta, lo special Rai andato in onda ieri sera con Pippo Baudo (150 davero davero) e Bruno Vespa. 6 milioni 327 mila ascoltatori e uno share del 22.82, con picchi di share superiori al 26 pari ad oltre 7 milioni di ascoltatori. Entusiasta il direttore Rai che ha esordito: “‘Centocinquanta’ ha dato piena dimostrazione di come la Rai e Rai1 sappiano essere servizio pubblico”.
centocinquanta raiuno conferenza stampa005
Oggi in tutta Italia si svolgeranno centinaia di manifestazioni e che sia per salire sul carro del vincitore, per copiare la massa, perchè è giusto così o perchè si è veramente lieti, festeggiamo tutti!
L’unità di un paese è importante, quella di un popolo ancor di più.

Auguri!


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:

Leggi anche

Contents.media
Ultima ora