×

Università, secondo anno delle Seasonal School Scuola Sant’Anna

Roma, 21 lug. (askanews) – La Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa presenta il nuovo catalogo, il secondo, delle “Seasonal School”: 23 corsi intensivi della durata di una settimana, dedicati a temi di ricerca interdisciplinare e rivolti a studentesse e studenti di corsi di laurea o dottorato delle università di tutto il mondo, in pari con gli esami e con la media di almeno 27/30. Nonostante la riorganizzazione in corsa dovuta alla pandemia, il primo anno si è rivelato una scommessa vinta dalla Scuola.

Sabina Nuti, Rettrice della Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa: “È stata un’occasione presa da molti studenti, per di più con un perfetto equilibrio numerico tra ragazzi e ragazze, un 70% che ha chiesto agevolazioni Isee, oltre alla premialità per i migliori tre di ogni corso da parte di Fondazione Talento all’Opera e Fondazione EY. Questo è un modo per valorizzare il talento, ovunque sia, in tutti gli atenei italiani, o stranieri, abbiamo avuto ben il 15% di allievi da atenei stranieri e in periodo di covid è stato un ottimo risultato”.

Le prime 13 Seasonal School hanno visto protagonisti 146 giovani provenienti da 50 differenti università.

Tra i primi corsi intensivi a partire, quello sull’Europa e la pandemia. Edoardo Bressanelli ne è uno dei coordinatori: “Abbiamo avuto studentesse e studenti estremamente motivati e capaci. D’altra parte uno degli obiettivi di queste seasonal school è dare la possibilità a studenti molto bravi, che sono nelle università generaliste, di accedere ad un corso di approfondimento specifico, vicino alla ricerca, dei docenti e delle docenti della scuola Sant’Anna”.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Contents.media
Ultima ora