Uomini e donne è tornato: ecco a voi i nuovi tronisti
Lifestyle

Uomini e donne è tornato: ecco a voi i nuovi tronisti

Oggi è davvero cominciata la stagione televisiva autunnale, soprattutto quella del pomeriggio. Facendo due minuti di zapping è facile notarlo: conduttori in grande spolvero con ancora il segno del costume, pubblico delle grandi occasioni li in prima fila a godersi lo spettacolo e studi rinnovati in scenografia, sgabelli e poltrone per mascherare le poche novità presenti. A Uomini e Donne, il programma di punta del pomeriggio di Canale 5, invece, non c’è bisogno di tutto ciò per nascondere la mancanza di novità, perché sostanzialmente non ci devono essere. Il programma è quello, prendere o lasciare. E i telespettatori più attenti avranno notato che non è proprio tutto uguale allo scorso anno. Lo studio sembra uguale a quello delle scorse stagioni, ma non è così: c’è un nuovo contorno per il maxi schermo. Il pubblico parlante, vi sembrava lo stesso? Si, c’erano Daniela, Amalia, Rosi e Elvira, ma quest’ultima aveva una collocazione diversa, e se uno non è abituato ai cambiamenti potrebbe uscirne turbato.

E, soprattutto, Paola dov’era? Per fortuna sono rimasti il pianista Agostino, Gianni Sperti e Karina Cascella. Peccato che per far stare nello studio le sue due nuove taglie di seno abbiano dovuto licenziare il povero maggiordomo Riky. Ovviamente, stessa conduttrice, Maria De Filippi, che seduta sulla scalinata come una qualsiasi ragazzaccia di quartiere, presenta i nuovi tronisti. Prima di conoscere le due bellissime ragazze che siederanno sul trono e prima del tanto acclamato ritorno di Luca Dorigo, in questa prima puntata sono stati presentati due ragazzi, molto diversi tra loro e dal classico stampino del tronista tutta palestra e Playstation. Ovviamente c’è già, tra il pubblico, chi ha le proprio simpatie e via quindi al classico gioco delle differenze. Voi che ne pensate? A seguire le schede e le pagelle dei nuovi tronisti.
» Leggi la seconda parte del post

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche