×

Uomini e Donne: Tina Cipollari manifesta sospetti sulla conoscenza tra Ida e Armando

A Uomini e Donne la speciale vicinanza tra Ida e Armando ha provocato nuovi commenti da parte di Tina Cipollari: le ultime novità sul dating show

uomini e donne ida armando tina
uomini e donne ida armando tina

Cosa si nasconde veramente dietro alla conoscenza tra Ida Platano e Armando Incarnato? Molti telespettatori di Uomini e Donne hanno avanzato diverse ipotesi, soprattutto dopo aver visto il cavaliere iniziare una diatriba con Marcello Messina. La volontà del partenopeo di trovare delle prove contro il collega ha difatti provocato più di un sospetto, mentre anche Diego Tavani ha espresso disapprovazione in merito al rapporto tra i due protagonisti del dating show mariano.

Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da Uomini e Donne (@uominiedonne)

Tina Cipollari commenta Ida e Armando

Ricordiamo che Ida Platano aveva già deciso di uscire dal programma di Canale 5 con Diego, ma lui ci aveva ripensato preferendo tornare a sedersi nel parterre senior.

Sia il cavaliere che la dama si sono quindi raccontati nelle rispettive interviste a Uomini e Donne Magazine. Se l’uomo è tornato a parlare dei problemi per cui aveva deciso di chiudere la conoscenza, Ida ha invece ammesso che dopo il caos avvenuto in studio, Armando l’aveva chiamata.

Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da Uomini e Donne (@uominiedonne)

Dopo una bella chiacchierata con il napoletano, la donna ha così deciso di tornare nel programma, rivelando peraltro un “feeling basato su grande affetto e amicizia”. La telefonata di Armando le ha quindi fatto molto piacere, ma il cambio di rotta della Platano non ha convinto Tina Cipollari. La popolare opinionista ha infatti tenuto a precisare che l’interesse di Diego non era abbastanza forte per sceglierla e andare vita con lei.

Inoltre ha ribadito che Ida si farebbe eccessivamente influenzare da Gemma Galgani, definendo la prima già la promessa erede della seconda.

Contents.media
Ultima ora