×

Uomo albero: la malattia che trasforma mani e piedi in rami e corteccia

default featured image 3 1200x900 768x576

Una malattia rarissima certo, ma terribile. Abul Bajandar è un 25enne del Bangladesh, ed è colpito da una grave malattia della pelle conosciuta come epidermodisplasia verruciforme. Il morbo è di tipo virale ed è scatenato dalla mancanza di un gene nell’organismo. In sostanza, sulle mani ed i piedi del malcapitato, crescono costantemente verruche e lesioni che continuano ad aumentare di dimensioni, divenendo dei veri e propri rami e corteccia d’albero.

L’uomo soffre di questo problema da oramai 7 anni e un’equipe di medici sta cercando di trovare una soluzione al problema. Oramai le sue mani e i suoi piedi sono una moltitudine di ramificazioni che lo hanno fatto diventare un vero e proprio uomo albero. Eppure Abul non è il primo caso eclatante, in quanto tra il 2007 ed il 2008 anche l’indonesiano Dede Koswara salì alle “luci della ribalta” a causa di questa questa malattia.

Anche lui soffre di epidermodisplasia infatti. Il suo corpo deturpato attirò l’attenzione di un circo di cui divenne una delle attrazioni principali.

Sono nato a Capua il 4 Agosto 1988. Laureato in Filologia classica e moderna e iscritto all'Ordine dei giornalisti della Campania. Esperto di cronaca nera, sono cresciuto a pane e 'Chi l'ha visto?'. Collaboro con diverse testate giornalistiche online, tra cui Blasting News, Scuolainforma e, ovviamente, Notizie.it. Per il resto sono un semplice (e appassionato) docente di materie umanistiche alle superiori.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Marco Della Corte

Sono nato a Capua il 4 Agosto 1988. Laureato in Filologia classica e moderna e iscritto all'Ordine dei giornalisti della Campania. Esperto di cronaca nera, sono cresciuto a pane e 'Chi l'ha visto?'. Collaboro con diverse testate giornalistiche online, tra cui Blasting News, Scuolainforma e, ovviamente, Notizie.it. Per il resto sono un semplice (e appassionato) docente di materie umanistiche alle superiori.

Leggi anche

Contents.media
Ultima ora