Uomo riconosce il presunto rapitore di Maddie
Uomo riconosce il presunto rapitore di Maddie
Esteri

Uomo riconosce il presunto rapitore di Maddie

Madeleine McCann

Ancora oggi è aperto il caso della scomparsa della piccola Madeleine McCann, sparita nel 2007 in Portogallo.

Un uomo spagnolo ha individuato nello sconosciuto che ha spaventato le sue due figlie, entrando di notte nella loro camera d’albergo, il probabile rapitore di Madeleine McCann. L’identikit, diffuso dalle Forze dell’Ordine portoghesi e britanniche, pare coincidere. Il padre delle due bambine è noto solo come Andrés ed è un imprenditore originario della Spagna, secondo quanto riportato dalla stampa inglese. Intervistato dal giornale La voz de Galicia, Andrés ha detto “Non sono certo che quell’uomo abbia rapito Madeleine, ma sono sicuro che ha tentato di prendere mia figlia”.

L’inquietante vicenda

L’uomo d’affari stava passando una vacanza con la famiglia in Portogallo nel 2001 ed era prevista una tappa nella località di Abrantes. Arrivato in hotel, aveva incontrato un distinto signore sui 45 anni, che sembrava aver preso in particolare simpatia la figlia maggiore dello spagnolo, allora tredicenne. Quella sera Andrés aveva ricevuto una chiamata dalla ragazzina, allarmata perché l’uomo era entrato in camera sua.

Il padre, precipitandosi a controllare, aveva tentato di afferrare lo sconosciuto che però era riuscito a fuggire. “Ancora oggi- ricorda il padre- non so come mi sia scappato, è scivolato via come un’anguilla”. La famiglia spagnola allora si era rivolta alla reception per segnalare l’accaduto, prima d’interpellare le Forze dell’Ordine. Il personale dell’albergo, secondo quanto sostiene il padre delle ragazzine, non sembrava prendere la faccenda seriamente: “Ci è stato detto che l’uomo è un cliente abituale della struttura, che ama i bambini ma che non farebbe nulla di male”. Andrès infine afferma di essere stato interrogato sia dalla polizia spagnola sia da quella inglese, ma non ha più avuto alcuna informazione. Il caso perciò sembra chiuso.

Il caso Madeleine

Madeleine McCann è scomparsa misteriosamente la sera del 3 maggio 2007, mentre in trovava in villeggiatura con la famiglia in Portogallo. La bambina inglese aveva 4 anni al momento della sparizione.

I coniugi McCann hanno dichiarato, sin dalle prime testimonianze, di aver lasciato la figlia insieme ai suoi fratelli nella camera del complesso Ocean Club a Praia De Luz. Dopo che i loro bambini si erano addormentati, i genitori cenarono insieme ad amici, passando di tanto in tanto in camera per controllare i figli. Si accorsero, verso le 22, che Madeleine era scomparsa senza lasciare tracce. Le indagini della polizia portoghese, condotte insieme a quella britannica, parlarono di un rapimento. Non era esclusa comunque l’ipotesi che la piccola fosse vittima di omicidio. Verso la fine del 2007 Robert Murat, un residente locale, fu inserito nella lista dei sospettati con i genitori di Madeleine, Gerry e Kate McCann, indagati per aver ucciso la loro figlia. Tutti e tre i fascicoli furono chiusi: non era stato trovato alcun indizio significativo a carico dei sospettati. Dopo undici anni di ricerche infruttuose, Geery e Kate McCann hanno deciso di assumere degli investigatori privati.

I due hanno infatti una cifra da investire di circa 728 mila sterline. La somma è ingente e proviene interamente dai versamenti effettuati nelle casse della Fondazione Madeleine. La notizia della scomparsa della bambina infatti è diventata presto un caso mediatico. La vicenda è stata seguita con estrema attenzione dalla stampa internazionale. I McCann si sono attivamente spesi in ogni occasione affinché l’attenzione sulla loro triste storia non cali.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche