Urbino, tre ragazze e la madre si laureano lo stesso giorno nella stessa facoltà
Urbino, tre ragazze e la madre si laureano lo stesso giorno nella stessa facoltà
Cronaca

Urbino, tre ragazze e la madre si laureano lo stesso giorno nella stessa facoltà

La mamma e tre figlie con le tesi di laurea in mano.

All’Università Carlo Bo di Urbino tre ragazze si sono laureate in Lingue con la madre nello stesso giorno e potrebbero prendere la specialistica quando si laureeranno altri tre fratelli.

Laureate nello stesso giorno

Un fatto più unico che raro è avvenuto ieri, giovedì 10 novembre, all’Università Carlo Bo di Urbino – che compie 511 anni – : tre ragazze si sono laureate in Lingue e Culture Straniere, indirizzo Lingue Occidentali, con la loro mamma lo stesso giorno. Sono Michelle, 24 anni, Sarah, 23 anni, e Daniela Bardelli, 22, e la madre Martina Hulser, 53, originaria di Duirburg, in Germania. Vivono Cuveglio, in provincia di Varese, sul Lago Maggiore. La signora Martina e le figlie sono iscritte anche al corso magistrale, sempre nella splendida città marchigiana, perché vogliono insegnare e tra due anni contano di prendere la laurea specialistica. Per allora potrebbero laurearsi anche i loro tre fratelli e figli: due studieranno sempre Lingue, l’altro Economia. Ma per adesso l’attenzione è concentrata solo su Martina, Michelle, Sarah e Daniele, che anche il rettore, Vilberto Stocchi, dopo la discussione della tesi ha voluto incontrare per congratularsi. Inoltre a Cuveglio ci sarà una grande festa in onore delle neo-dottoressa.

Non è stata una coincidenza che le quattro si siano laureate insieme: la maggiore ha voluto aspettare due sorelle minori e tutte e tre hanno proposto alla mamma di iscriversi alla stessa facoltà, tanto più che la donna era già laurea in Lingue.

Il racconto

Tesi di mamma e figlie

“Conoscevamo Urbino perché venivamo in vacanza al mare – la coppia era già stata insieme ad Assisi appena sposata per visitare la città di San Francesco e Santa Chiara – e abbiamo pensato che per la comodità, per le spese e per la vita tranquilla, Urbino fosse perfetta per noi”, ha spiegato Michelle – che comunque con i genitori e i fratelli ha sempre viaggiato molto, “tanto che quando la gente ci incontrava, a volte, ci chiedeva se eravamo una gita scolastica” -, ha raccontato divertito Antonio Bardelli, il papà -. “Mamma era sempre con noi per aiutarci – visto che con il marito Antonio ha avuto 7 figli, Martina ha lasciato perdere il lavoro per dedicarsi alla famiglia – e allora le abbiamo detto di iscriversi anche lei per prendere una seconda laurea – ha proseguito la ragazza – Abbiamo ottenuto la borsa di studio e abbiamo abitato ai collegi universitari per 3 anni, io e mia sorella Sarah in una stanza, mamma con Daniela in un’altra.

E’ stato bellissimo: abbiamo preparato gli esami insieme, li abbiamo sostenuti spesso lo stesso giorno e alla fine ci hanno permesso di laurearci in Lingue e Culture straniere, curriculum Lingue Occidentali, negli stessi giorni”. Inoltre le tre sorelle hanno voluto che la mamma stesse con loro anche quando uscivano con gli amici e compagni di corso, magari per andare alle feste, e Martina ha detto: “Sono stata accolta benissimo. Per me è stata un’esperienza bellissima”. “Questa è una famiglia eccezionale e per la particolarità questo è un evento straordinario”, ha commentato il rettore Stocchi, che attende di vedere laurearsi insieme altri tre membri della famiglia Bardelli: Emanuel, che oggi ha 21 anni, Christina, 20, e Eliah, 19 – come possiamo vedere, sono nati tutti uno dietro l’altro -. Poi c’è anche un figlio maggiore, David, che lavora già.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche