×

Usa, attacco nell’Afghanistan orientale: morti 13 civili

Condividi su Facebook

Un raid aereo degli Usa nell'Afghanistan orientale ha provocato la morte di tredici civili della stessa famiglia ed altri feriti

Un raid aereo degli Usa nell’Afghanistan orientale ha provocato la morte di tredici civili della stessa famiglia. Altre quindici persone sono rimaste ferite.

Usa, raid aereo nell’Afghanistan: il bilancio delle vittime e dei feriti

Tredici civili della stessa famiglia morti ed una quindicina di persone rimaste ferite. E’ questo il bilancio del raid aereo americano avvenuto nell’Afghanistan orientale.

A rendere nota la notizia sono state le autorità locali del Paese. Le forza Usa-Afghanistan hanno inoltre dichiarato di aver aperto una indagine sull’incidente in cui secondo le autorità afghane sono morti anche una decina di ribelli che nascondevano in una abitazione di Dasht-e-Bari, villaggio della instabile provincia di Logar, vicino Kabul.

L’accusa dell’Afghanistan agli Usa su alcuni raid aerei dei giorni scorsi

Quello descritto in precedenza è solamente l’ultimo caso che riguarda un raid aereo americano in Afghanistan.

Proprio nella giornata di ieri,almeno ventotto civili, fra cui anche donne e bambini, sono morti a causa di un raid dell’aviazione degli Stati Uniti nella provincia centrale afghana di Logar.

A riferire la notizia è stata l’agenzia di stampa Pajhwok, che cita anche alcune testimonianze di residente, secondo le quali l’edificio che è stato bombardato si trova in un’area del capoluogo Pul-i-Alam e che la zona è assediata dalle forze di sicurezza afghane appoggiate da militari stranieri.

In particolare, un residente di nome Dawood ha dichiarato che le vittime erano tutte civili e che nell’abitazione “vivevano fra 28 e 32 persone, profughi della provincia di Khost. Solo uno è sopravvissuto perché era uscito poco prima per risolvere un problema”.

Salih-Saleh, il portavoce del governo provinciale, ha confermato il raid degli Stati Uniti a Dasht-i-Baree, senza poter precisare con esattezza l’esistenza di vittime.

Il portavoce ha infatti dichiarato: “Sono a conoscenza di una decina di feriti ma per informazioni più precise bisognerà attendere il risultato di una inchiesta in corso”.

Nei giorni passati, inoltre, i media avevano segnalato che un altro raid aereo della Nato aveva provocato sedici vittime civili nella provincia occidentale di Herat. Nel frattempo, i talebani hanno anche sostenuto che durante i combattimenti in Logar sia stato abbattuto un elicottero americano. In realtà, però, questa notizia è stata smentita da un portavoce delle Forze Usa in Afghanistan, il quale invece ha assicurato che il velivolo ha effettuato un atterraggio di emergenza per un problema tecnico e che è stato poi successivamente recuperato.

Scrivi un commento

1000

Leggi anche