×

Usa, avvocato di Trump occultò pagamenti a pornostar

La Casa Bianca e Cohen avevano negato ogni addebito dopo le recenti rivelazioni dell'affair da parte del Wsj.

Usa

Continuano a rimbalzare notizie in merito ad un coinvolgimento sentimentale del presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, con la porno stat, Stephanie Clifford, che nel 2016 sarebbe stata pagata 130mila dollari per mantenere il silenzio su un presunto rapporto sessuale con Donald Trump. L’ennesimo scandalo che ha colpito la Casa Bianca, e che rischia di non concludersi, soprattutto dopo gli ultimi sviluppi, in merito ai movimenti di denaro gestiti dall’avvocato del presidente degli Usa.

Usa, i movimenti dell’avvocato di Trump

Secondo quanto viene riportato dai media americani, l’avvocato di Donald Trump, Michael Cohen, usò pseudonimi e una società creata in Delaware per pagare con 130mila dollari il silenzio dell’ex pornostar Stephanie Clifford sul suo rapporto con il tycoon nel 2006, un anno dopo il matrimonio con Melania.

Secondo quanto riporta il Wall Street Journal, la Casa Bianca e Cohen avevano negato ogni addebito dopo le recenti rivelazioni dell’affair da parte del Wsj, mentre l’ex pornostar ha confermato tutto.

I pagamenti in denaro da parte di una società nei confronti dell’ex pornostar, confermerebbero quindi la relazioni intercorsa tra lei e il presidente Usa nel 2006.

La conferma dell’amante

La pornostar sosterrebbe di aver avuto in realtà una relazione con il presidente Usa per quasi un anno. Secondo quanto riporta la rivista ‘Slate’, il primo incontro sarebbe avvenuto nel 2006 in Nevada, quando Trump era già sposato con Melania. A quanto pare, i due si sarebbero poi visti a New York e Los Angeles.

A confermare una frequentazione tra i due, ci sarebbe un invito che Stephanie Clifford avrebbe ricevuto all’inizio del 2007 per il party “Trump Vodka” e quindi a “Miss Usa”. Un indizio, che rischierebbe di mettere ulteriormente nei casini Donald Trump e a serio pericolo il suo matrimonio con Melania.

Scrivi un commento

300

Leggi anche