Bambina di 2 anni venduta dalla mamma per subire abusi
Bambina di 2 anni venduta dalla mamma per subire abusi
Esteri

Bambina di 2 anni venduta dalla mamma per subire abusi

Azzie Watson vende la figlia
Azzie Watson vende la figlia per subire abusi sessuali

Una bambina di due anni veniva venduta dalla mamma per essere abusata sessualmente. La donna è stata arrestata.

Dagli Usa arriva una notizia terribile. Azzie Watson, una giovane madre di 25 anni, ha venduto la sua bambina di due anni per subire abusi sessuali. La piccola è stata violentata da vari uomini prima che riuscisse a chiedere aiuto al padre adottivo.

La scioccante scoperta

Una bambina di soli due anni era stata affidata dai servizi sociali ad un padre adottivo. Mentre l’uomo stava cambiando il pannolino alla piccola ha sentito una frase che l’ha sconvolto. Queste sono state le parole della figlia con cui è riuscita disperatamente a chiedere aiuto: “Papà mi ha fatto male. Papà, smettila di essere cattivo, fa male”. L’americano ha immediatamente avvisato la polizia che ha così scoperto l’orrore a cui la piccola era stata sottoposta dalla madre biologica. Azzie Watson, giovane madre 25enne, infatti vendeva la figlia per essere abusata sessualmente da più uomini. A causa delle ripetute violenze la bimba ha contratto anche un’infezione a trasmissione sessuale.

L’accusa

Azzie Watson è stata arrestata con l’accusa di abuso su minore.

Insieme a lei anche il compagno è finito agli arresti, accusato di aver aiutato la fidanzata a trovare degli uomini a cui vendere la figlia per essere violentata. La 25enne assisteva alla scena dei maltrattamenti sulla piccola senza mostrare il minimo ripensamento. Le violenze sarebbero andate avanti per diverso tempo e sono state scoperto solo quando entrambi i suoi due bambini sono stati allontanati dalla famiglia. I servizi sociali avrebbero preso la decisione di allontanarli dalla casa in cui abitavano e di consegnarli ad una nuova famiglia affidataria per le condizioni di degrado in cui erano costretti a vivere. La mamma, dopo essere stata arrestata, ha ammesso la sua colpevolezza. Ha confermato alla polizia americana di aver venduto la figlia per almeno dieci volte a uomini diversi e si è autodefinita “una vigliacca” per il terribile gesto che ha commesso.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche