Investi in Notizie.it e diventa editore del tuo giornale 🚀
Diventa socioInvesti e diventa socio di Notizie.it 🚀
USA: bambino malato terminale chiede di festeggiare il Natale in anticipo e poi muore
Esteri

USA: bambino malato terminale chiede di festeggiare il Natale in anticipo e poi muore

Il bambino era malato di cancro
Jacob Thompson festeggia il suo "Natale in anticipo".

Nello Stato USA del Maine, un bambino di 9 anni di nome Jacob Thompson, affetto da neuroblastoma, un raro tipo di tumore, è morto dopo aver voluto festeggiare il Natale in anticipo.

Jacob Thompson era un bambino di 9 anni di Portland, nello Stato del Maine, negli USA, e da quattro lotta con una grave e rara forma di tumore che, come avevano comunicato i medici, non gli lasciava ancora molto tempo per vivere, così il piccolo ha espresso un ultimo desiderio prima di spegnersi: festeggiare il Natale, anche se manca poco più di un mese, dato che lui molto probabilmente non ci sarebbe stato per festeggiarlo il 25 dicembre.

Il bambino

E’ stato accontentato: la sua storia era circolata sul web e l’11 novembre Jacob ha ricevuto tante lettere e cartoline d’auguri e regali da tutto il mondo, recapitati proprio all’ospedale in cui era ricoverato, il Barbara Bush Children’s Hospital, struttura pediatrica intitolata alla moglie dell’ex presidente repubblicano George H.W. Bush e madre di George W, dedicata ai bambini affetti da gravi patologie. Alla festa per il bambino ha partecipato anche il personale sanitario, vestito da Babbo Natale.

La vicenda che ha commosso il web

Purtroppo, però, la sera di domenica 19 novembre, le condizioni di Jacob si sono ulteriormente aggravate e il bimbo è spirato. Sul suo “Natale anticipato” era stata anche aperta una pagina Facebook, Jacob Thompson’s Journey (Il viaggio di Jacob Thompson), per informare dell’iniziativa e del male incurabile che aveva colpito il bambino: è proprio lì che è stata pubblicata la notizia della sua scomparsa, con i ringraziamenti dei genitori del piccolo non solo ai medici, ma anche a coloro che hanno scritto a loro figlio o gli hanno fatto avere un “regalo di Natale” prima che morisse. Ora la mamma e il papà di Jacob stanno raccogliendo fondi per il suo funerale tramite la pagina GoFundMe.

L’annuncio e i ringraziamenti dei genitori

I genitori di Jacob ringraziano

“Con il cuore addolorato annunciamo la sua morte (di Jacob, appunto, ndr), avvenuta in pace dopo quattro anni di dura battaglia”, è il messaggio dei genitori del bambino sul social network creato da Mark Zuckerberg. “Speriamo che la storia di Jacob e l’enorme gesto d’amore arrivato da tutto il mondo abbia un impatto duraturo nella crescente consapevolezza della malattia” continuano. “Ci auguriamo che vengano fatte molte donazioni e che presto venga scoperta una cura”.

Il bimbo malato con i genitori

I signori Thompson hanno poi voluto ringraziare gli sconosciuti che hanno dimostrato affetto a Jacob: “Ogni persona che ha inviato una cartolina di Natale, un regalo, un messaggio o un video su Facebook hanno fatto la differenza negli ultimi giorni della sua vita. Avete portato gioia nella vita di Jacob e ottimismo per il futuro nella nostra”.

La malattia

Jacob con i pupazzi

Il messaggio dei genitori di Jacob parla anche della malattia del piccolo, specificando che “Il neuroblastoma è un male raro che però colpisce soprattutto i bambini molto piccoli” – loro figlio aveva appunto 5 anni, quando l’ha contratto -. “Ogni anno, negli Stati Uniti, 800 bambini si ammalano ed è per questo che vi ringraziamo – scrive ancora la coppia – delle donazioni che avete fatto per la ricerca, speriamo che presto sia disponibile una vera cura”, anche se non è arrivata in tempo per salvare la vita al bambino scomparso due giorni fa.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche