> > Usa, bimbo di 2 anni spara e uccide la madre collegata su Zoom con i colleghi

Usa, bimbo di 2 anni spara e uccide la madre collegata su Zoom con i colleghi

Bimbo spara alla madre

Un bimbo di 2 anni spara alla madre impegnata in una riunione su Zoom e la uccide: arrestato il padre che aveva lasciato la pistola incustodita.

Tragedia in Florida, dove un bimbo di due anni ha sparato e ucciso per errore la madre mentre questa era collegata su Zoom con i colleghi: la pistola, carica e senza sicura, era stata lasciata incustodita in uno zainetto dal padre.

Bimbo spara alla madre

Tutto è avvenuto durante una riunione di lavoro a cui Sahamaya Lynn, questo il nome della vittima di 21 anni, stava partecipando in videocollegamento da casa sua. Ad un certo punto i colleghi hanno sentito degli spari e uno di loro ha subito allertato le forze dell’ordine. Poco dopo però “improvvisamente non l’abbiamo più vista sullo schermo e abbiamo sentito il bimbo piangere“. Qualcun altro ha raccontato che di “aver visto del sangue sulla sua faccia, poi più niente“.

A nulla sono valsi i soccorsi del 118, una volta arrivati i quali la donna giaceva già senza vita. Quando il fidanzato della giovane è tornato a casa ha raccontato di aver visto sangue ovunque ed è stato arrestato dalle forze dell’ordine con l’accusa di omicidio colposo.

Bimbo spara alla madre: pistola lasciata incustodita dal padre

Secondo quanto emerso la pistola sarebbe infatti di proprietà dell’uomo che l’avrebbe lasciata carica e senza sicura alla vista del bambino.

Veondre Avery, questo il suo nome, l’aveva posata nello zainetto di Paw Patrol del figlio che, avendola provata, ha erroneamente premuto sul grilletto.