×

USA, il giallo della famiglia Murdaugh: madre e figlio uccisi; agguato al padre

Negli USA, un fitto giallo sta caratterizzando la potente famiglia Murdaugh: dopo l’uccisione di madre e figlio, è stato organizzato un agguato al padre.

USA

Negli Stati Uniti d’America e nel resto del mondo, cresce in modo sempre più evidente l’interesse nei confronti degli omicidi che stanno coinvolgendo i membri della potente famiglia americana Murdaugh.

USA, il giallo della famiglia Murdaugh: madre e figlio uccisi; agguato al padre

La famiglia Murdaugh è tra le più importanti e potenti degli Stati Uniti d’America: lo storico cognome è legato a tre generazioni di magistrati eletti che, nel corso dei decenni, hanno consacrato il prestigio della stirpe.

La rinomata famiglia, tuttavia, è stata scossa da una serie di omicidi che stanno decimando i suoi discendenti.

A quanto si apprende, i primi omicidi risalgono allo scorso mese di giugno e si sono tradotti nella prematura scomparsa di Maggie e Paul Murdaugh, 22 anni.

Madre e figlio vennero assassinati in occasione di un conflitto armato. In quella circostanza, Alex Murdaugh, avvocato di 53 anni, marito di Maggie e padre di Paul, riuscì a uscire illeso dall’assalto e sopravvivere.

Nella giornata di sabato 4 settembre, tuttavia, il 53enne Alex Murdaugh è rimasto coinvolti in un nuovo agguato quando qualcuno gli ha sparato mentre si stava cimentando con il cambio di una ruota che aveva appena forato.

Anche in questo caso, le ferite riportate non si sono rivelate fatali e l’uomo è stato trasferito in ospedale ancora cosciente.

USA, il giallo della famiglia Murdaugh: le indagini delle forze dell’ordine

Quanto accaduto ai discendenti dei Murdaugh ha insospettito le forze dell’ordine che stanno indagando al fine di individuare i responsabili degli assalti orchestrati ai danni della famiglia. In particolare, gli inquirenti stanno tentando di comprendere chi sia realmente la “persona di interesse” degli aggressori e per quale sia il movente che li anima.

In merito alla vicenda, il New York Times ha riferito che la polizia, al momento, ipotizza che il movente possa coincidere con la vendetta e che, quindi, gli assalitori possano voler vendicare qualcosa o qualcuno. Per questo motivo, le autorità stanno verificando tutte le vicende private e professionali che possono, in qualche modo, aver riguardato la famiglia Murdaugh negli anni.

Secondo quanto scritto dal New York Post, inoltre, è stato precisato quanto segue: “I Murdaugh sono apprezzati e temuti ma hanno una lunga lista di potenziali nemici, dagli ex dipendenti alle persone che hanno aiutato a perseguire in tribunale, tanto che molte persone hanno avuto paura di parlare pubblicamente degli omicidi di giugno per paura di essere considerate sospette”.

USA, il giallo della famiglia Murdaugh: i dubbi sul 22enne Paul

Le forze dell’ordine, intanto, si stanno focalizzando principalmente su due episodi che hanno avuto come protagonista il 22enne Paul Murdaugh.

In primo luogo, il figlio di Maggie e Alex Murdaugh era in attesa di processo in un caso relativo alla morte di Mallory Beach, una ragazza di 19 anni deceduta durante una gita in barca. Pare, infatti, che il 22enne, ubriaco, si trovasse alla guida dell’imbarcazione e si sia schiantato contro un pontile provocando il decesso della 19enne.

In secondo luogo, era stata recentemente riaperta l’indagine sulla morte di un ragazzo omosessuale, Stephen Smith, il cui corpo era stato rinvenuto sul ciglio di una strada di campagna l’8 luglio 2018. In un primo momento, si ipotizzò che il ragazzo fosse stato investito ma la madre della vittima era convinta che il figlio fosse stato pestato e ucciso da Paul Murdaugh e da suo fratello che, successivamente avevano inscenato l’investimento.

Contents.media
Ultima ora