×

USA, pescato pesce dai denti umani nel North Carolina

Negli USA è stato pescato un esemplare di pesce dai denti umani chiamato comunemente "Pesce pecora". La foto ha fatto il giro del mondo.

Pesce dai denti umani

Una pesca più unica quanto rara è stata fatta negli USA dove un pesce dai denti umani meglio conosciuto come “pesce a testa di pecora” è stato pescato nelle acque del North Carolina da un’impresa locale di pescatori Nags Head. Questo pesce il cui nome scientifico è Archosargus probatocephalus, è in genere molto apprezzato dai pescatori per via del gusto della sua carne.

“Non è stato facile pescarlo”, ha dichiarato a tal proposito Nathan Martin che ha pescato l’esemplare. 

Pesce dai denti umani, il ritrovamento 

Nonostante non si tratterebbe di un esemplare raro, il ritrovamento del “pesce pecora” o sheephead in inglese ha immediatamente destato la curiosità di migliaia di persone sui social a tal punto che l’hashtag #bigteethbigtimes è diventato nel giro di pochissimi minuti virale con la foto che ha fatto subito il giro del mondo.

A ritrovare l’esemplare pescato in North Carolina è stata l’impresa locale di pescatori Jannette’s Piere situata nella comunità di Nags Head. Il “pesce pecora” è infatti una specie molto apprezzata sia dai pescatori sportivi, sia a livello commerciale. 

Pesce dai denti umani, il racconto del pescatore 

A dirci molto su questo tipo di pesce, Nathan Martin un pescatore del luogo che ha ritrovato l’esemplare di “pesce pecora” nelle acque del North Carolina.

“Speravo che fosse un pesce testa di pecora quando ho visto quella bocca piena di denti” – sono le parole dell’uomo che ha espresso soddisfazione per questa pescata a dir poco fortunata. Ha quindi proseguito: “Non è stato facile pescarlo, è una dura preda ma il sapore è molto buono”. 

Pesce dai denti umani, le caratteristiche

Perchè viene soprannominato comunemente “sheephead” o “pesce pecora”? L’esemplare che porta il nome scientifico di Archosargus probatocephalus, viene soprannominato così in quanto la dentatura e il profilo della testa ricorderebbero appunto quello di una pecora.

Appartenente alla famiglia degli Sparidae appare molto simile ad un Sarago. Molto presente nelle acque dell’Oceano Atlantico occidentale, si nutre principalmente di molluschi. Gli incisivi servono infatti per romperne i gusci. 

Non ultimo si tratta di un pesce eurialino vale a dire una specie in grado di sopportare diversi gradi di salinità. Si può trovare infatti non solo in acque salmastre, ma anche in acque completamente dolci. 

Contents.media
Ultima ora