×

USA, picchetto d’onore per cane poliziotto morto dopo 10 anni di servizio

Condividi su Facebook

A Middleton, nel Connecticut, USA, picchetto d’onore per Hunter, un cane poliziotto al quale è stata praticata l’eutanasia a causa di un cancro al fegato. Alcuni precedenti.

La storia

Il cane poliziotto scomparso

Il cane poliziotto Hunter ha perso la sua ultima battaglia: quella contro il cancro al fegato dopo 10 anni di encomiabile servizio presso il dipartimento di Middletown, nello Stato USA del Connecticut.

Si è reso necessario sopprimerlo, per porre fine alle sofferenze della povera bestia, ma i suoi commilitoni gli erano talmente affezionati e così orgogliosi di lui, che prima hanno voluto onorare l’agente a quattro zampe dedicandogli un picchetto d’onore come se fosse un umano. Il poliziotto che l’animale assisteva, l’agente Michael D’Aresta, commosso fino alle lacrime – nascoste da un paio di occhiali da sole e contro il pelo del cane -, lo ha portato in braccio dal veterinario tra due ali di colleghi, uomini e donne, che facevano il saluto o tenevano la mano sul cuore.

Il pastore tedesco è stato salutato anche con un messaggio Facebook da parte del responsabile del dipartimento, il sergente Doug Clark, che ha scritto: “L’ agente D’Aresta e Hunter sono stati una squadra eccezionale e hanno servito la città di Middletown dal 2007 ad alti livelli”. Le toccanti immagini del funerale del cane sono diventate virali, commuovendo il web.

Alcuni precedenti

Dopo l'attentato di Parigi

Non è la prima volta che dei poliziotti USA decidono di celebrare esequie in grande stile per i loro compagni cani, poiché essi li considerando come agenti di polizia in piena regola – ricordate Rin – Tin – Tin? –. Vogliamo per esempio citare il caso di Kaiser, “aiutante” dell’agente Jamie Lebretton a Plymouth, in Massachusetts: l’uomo, nel giugno del 2013, lo ha accompagnato con tutti gli onori per l’ultima volta dal veterinario a causa di una grave insufficienza renale; oppure c’è il caso di K9 Kye, 3 anni, morto in servizio, accoltellato da un rapinatore ad Oklahoma City il 23 agosto del 2014: anche per lui picchetto d’onore, oltre alla carcassa avvolta nella bandiera degli Stati Uniti e le ultime, struggenti manifestazioni affetto, compreso un bacio, da parte del suo partner bipede, Ryan Stark.

Lo stesso è accaduto per Doge, cane poliziotto del New Jersey colpito da leucemia, per il quale si è decisa l’eutanasia. Non prima che fosse salutato con un bacio sulla testa al suo amico agente Van Pelt, con il quale, era stato “amore a prima vista” e il legame “completo e assoluto”.

Come dimenticare poi Diesel, il cane poliziotto femmina, pastore belga di 7 anni, rimasto ucciso il 18 novembre 2015 nel blitz di St –Denis che seguì l’attentato avvenuto a Parigi 5 giorni prima? A Diesel sono stati dedicati riconoscimenti, statue e persino un giardino anche in Italia.

Di pari valore è stato Akil, cane poliziotto di un anno e mezzo morto nel blitz seguito all’attentato al Museo del Bardo a Tunisi il 18 marzo due anni fa. Sia per lui che per Diesel, applausi ed improvvisati picchetti d’onore, ma ugualmente sentiti.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.