×

Usa, sparatoria in un casinò del Wisconsin, due morti e un ferito grave

Usa, sparatoria in un casinò del Wisconsin, due morti e un ferito grave. Lo sceriffo di Brown County racconta le fasi concitate del fatto di sangue

L'esterno dell'Oneida Casinò

Usa, sparatoria in un casinò del Wisconsin, due morti e un ferito grave dopo che, secondo una prima ricostruzione dei fatti, un uomo è entrato armato e furente all’interno dell’Oneida Casinò. Pochi mesi fa un’altra sparatoria nello stato aveva avuto come teatro un centro commerciale.

Pare che lo sparatore avesse un preciso obiettivo, una persona con cui aveva avuto screzi ma non trovandolo, avrebbe sparato “a colleghi ed amici” del suo obiettivo, ammazzandone due e ferendone in modo molto serio un terzo.

Usa, sparatoria in un casinò del Wisconsin, due morti e un ferito: il racconto dello sceriffo

A raccontarlo Kevin Pawlak, sceriffo di Brown County, nel corso delle dichiarazioni ufficiali che gli organi di polizia danno ai media subito dopo fatti di sangue simili.

L’omicida sarebbe stato comunque centrato a sua volta dai colpi degli agenti intervenuti a razzo dopo le chiamate di soccorso partite dai locali del casinò; sarebbe morto mentre abbozzava un tentativo di reazione.

Usa, sparatoria in un casinò del Wisconsin, due morti e un ferito grave: il luogo

Il casinò in questione ha annessa anche un sala bingo ed è frequentatissimo dai cittadini del Wisconsin, ragion per cui quando l’uomo ha fatto irruzione armato è stato un fuggi fuggi generale.

Il locale si trova nei pressi dell’area che affaccia sull’Austin Straubel Airport. Il posto è abbastanza conosciuto non solo per la sua verve ludica, ma anche come centro congressi di un certo rilievo, tanto che a servizio dello stesso c’è un grande hotel, il Radisson.

Usa, sparatoria in un casinò del Wisconsin, due morti e un ferito, ma sarebbero di più

Attenzione, le notizie che giungono dal luogo della sparatoria sono ancora controverse, in particolare quelle sulla sorte del killer: sui social non sono pochi quelli che sostengono che in realtà l’uomo sarebbe stato colpito ma non ucciso e che si troverebbe in custodia giudiziaria, sia pur gravemente ferito, in un ospedale della zona. Controverso anche il bilancio dei feriti: fonti accreditate parlerebbero di almeno sette persone centrate dal fuoco oltre alle due risultate morte, fra le quali appunto un ferito grave.

Usa, sparatoria in un casinò del Wisconsin, due morti e un ferito: il sollievo di un cliente

Sollievo assoluto da parte di quei cittadini che avevano deciso di passare una serata nel casinò Ondeia e che per un motivo magari banale hanno disdetto e probabilmente messo in salvo la loro vita o quanto meno la loro incolumità. Uno di essi ha scritto un post su Facebook: “Dovevo andarci proprio oggi (ieri ora Usa, cioè quando è scoppiato il putiferio – ndr), poi non ho voluto cambiare il mio assegno settimanale del lavoro e ho lasciato perdere”. Le sparatorie negli usa sono all’ordine del giorno: a metà aprile ad Indianapolis ce n’era stata un’altra.

Giampiero Casoni è nato a San Vittore del Lazio nel 1968. Dopo gli studi classici, ha intrapreso la carriera giornalistica con le alterne vicende tipiche della stampa locale e di un carattere che lui stesso definisce "refrattario alla lima". Responsabile della cronaca giudiziaria di quotidiani come Ciociaria Oggi e La Provincia e dei primi free press del territorio per oltre 15 anni, appassionato di storia e dei fenomeni malavitosi. Nei primi anni del nuovo millennio ha esordito anche come scrittore e ha iniziato a collaborare con agenzie di stampa e testate online a carattere nazionale, sempre come corrispondente di cronaca nera e giudiziaria.


Contatti:
3 Commenti
più vecchi
più recenti
Inline Feedbacks
View all comments
infermiera corrotta dello psicologo
4 Maggio 2021 18:16

devono limitare l’uso delle armi se non vogliono sparatorie.

vicchy non è una persona violenta
4 Maggio 2021 18:36

Il presidente Biden vuole abolire le armi.

vicchy non è un estorsore io testimoe
6 Maggio 2021 16:30

danno le armi ai minorenni che vogliono?


Contatti:
Giampiero Casoni

Giampiero Casoni è nato a San Vittore del Lazio nel 1968. Dopo gli studi classici, ha intrapreso la carriera giornalistica con le alterne vicende tipiche della stampa locale e di un carattere che lui stesso definisce "refrattario alla lima". Responsabile della cronaca giudiziaria di quotidiani come Ciociaria Oggi e La Provincia e dei primi free press del territorio per oltre 15 anni, appassionato di storia e dei fenomeni malavitosi. Nei primi anni del nuovo millennio ha esordito anche come scrittore e ha iniziato a collaborare con agenzie di stampa e testate online a carattere nazionale, sempre come corrispondente di cronaca nera e giudiziaria.

Leggi anche

Articoli Correlati

Contents.media
Ultima ora