×

Usa, tredicenne attaccato da squalo: è grave

Il giovane stava svolgendo un'immersione al largo quando ha subito l'attacco. Le urla hanno attirato i bagnanti.

default featured image 3 1200x900 768x576

Un ragazzino di 13 anni è stato attaccato da uno squalo di due metri mentre faceva un’immersione. Il fatto è avvenuto a San Diego, in California. Le condizioni del giovane sono gravi.

Le urla hanno attirato i bagnanti

La notizia è stata riportata dall’emittente americana Abc7.

Il giovane si trovava nella baia di San Diego, a Beacon’s Beach, per un’immersione, quando all’improvviso è stato attaccato da uno squalo di due metri. L’episodio è avvenuto nel pomeriggio di sabato 29 settembre, attorno alle 6 e 45 locali (le 16 in Italia, ndr). I bagnanti presenti sono stati attirati dalle urla del tredicenne che, resosi conto di essere stato morso da un squalo, ha cercato di chiedere aiuto.

Le persone presenti sono state invitate ad allontanarsi dall’acqua in seguito all’allarme squalo e i soccorsi sono scattati immediatamente. Il ragazzino è stato quindi portato in salvo a bordo di un kayak, ma lo squalo continuava a seguirlo a distanza. Una volta sulla spiaggia, il giovane è stato portato al Rady Children’s Hospital con l’elisoccorso. Secondo quanto riportato dai media locali, il piccolo verserebbe in gravi condizioni a causa delle lesioni riportate al torace.

Questo tipo di attacco sembra però essere molto raro. Gli squali infatti tendono ad attaccare solo se si sentono minacciati. I bagnanti devono però stare molto attenti a non superare i limiti consentiti. L’International Shark Attack File, nel report 2017, spiega come l’aumento della popolazione mondiale porti come conseguenza l’aumento delle persone che svolgono attività ricreative in mare. E’ facile intuire come questo provochi un aumento degli incidenti. Tuttavia non è solo l’uomo a dover temere gli squali, ma anche il contrario. Le stime dei ricercatori parlano di 100 milioni di squali uccisi dall’uomo.

Un altro caso in Massachusetts

Un altro attacco è avvenuto al largo di Cape Code, Massachhusetts. Qui un ricercatore si trovava a bordo di una nave quando ha subito l’attacco di uno squalo bianco. La bocca dello squalo è arrivata a pochi centimetri dai pedi del biologo. L’episodio è stato interamente ripreso da una telecamera e poi messo in rete. L’animale è sbucato all’improvviso dall’acqua e ha provato ad addentare l’uomo che è riuscito a portarsi in salvo grazie alla passerella presente sulla poppa della nave.

Contents.media
Ultima ora