×

Usa, Trump pronto ad un maggiore impegno in Afghanistan

Usa che potrebbero cambiare strategia in Afghanistan, l'idea sarebbe ospposta a quella dell'ex presidente Obama: aumentare i militare nel paese asiatico

default featured image 3 1200x900 768x576

Usa che sta pensando ad un impegno diverso in Afghanistan, luogo martoriato dalle guerre nel quale in pratica non esiste pace da moltisismi anni e nel quale l’hanno fatta da padrone i Talebani che poi sono stati sconfitti in seguito delle forze alleate con la stesura di una nuova costituzione con la denominazione di Stato provvisorio islamico dell’Afghanistan.

La possibilità che si possa cambiare strategia nei confronti del paese asiatico è stato affermato dai vertici militari e dai consiglieri del presidente attuale Donald Trump. L’idea sarebbe quello di un maggiore impegno dell Forze Armate per spingere i talebani esistenti nel paese di tornare al tavolo delle trattative. Situazione quest’ultima che non è propriamente vicina a quanto i talebani vorrebbero.

La nota delle fonti ufficiali USA parlano di un piano non ancora approvato dal presidente USA ma ha già ricevuto il benestare da parte degli alti funzionari del Governo.

La nuova strategia potrebbe decidere la nuova strategia prima del prossimo 25 maggio quando il presidente Trump si recherà al vertice Nato che si svolerà a Bruxelles.

Ma cosa dice la nuova strategia? Intanto l’intervento delle truppe in Afghanistan e sul suo numero non dipenderebbe dalla CasaBianca stessa ma dal Pentagono. Questo aumenterebbe la possibilità per i militari di effettuare raid contro le milizie talebane.

In pratica si andrebbe assolutamente contro corrente rispetto alla passata idea dell’ex presidente Barak Obama.

Quest’ultimo infatti avrebbe voluto limitare di volta in volta il numero dei militari nel paese asiatico.

La situazione resta quindi al momento insoluta. La nuova presidenza Trump dunque cambierebbe completamente i piani precedenti andando diametralmente all’opposto rispetto alla precedente legislazione. A questo punto occorrerà capire come sarà presa questa decisione alla Nato.

Toccarà adesso ai talebani se decidere di tornare al tavolo delle trattative per evitare il rischio di un conflitto, peraltro mai sopito. Probabilmente se ne saprà di più nei prossimi giorni.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:

Leggi anche

Articoli Correlati

Contents.media
Ultima ora