Usi di elettromagneti negli ospedali | Notizie.it
Usi di elettromagneti negli ospedali
Salute & Benessere

Usi di elettromagneti negli ospedali

Gli elettromagneti hanno una varietà di mansioni negli ospedali. I forti campi magnetici con magneti superconduttori ci hanno dato i dispositivi come scanner MRI. Gli elettromagneti sono utilizzati in chirurgia per rimuovere le schegge metalliche in modo sicuro. E gli elettromagneti hanno anche i ruoli nella progettazione di attrezzature per camere di degenza.


MRI
Lo scanner per la Risonanza Magnetica (MRI) utilizza un elettromagnete potente di raffreddamento in elio liquido. Lo scanner MRI utilizza il forte campo magnetico per creare dettagliate immagini interne del corpo.

TMS
La Stimolazione Magnetica Transcranica (TMS) è una tecnica per stimolare il cervello. Un elettromagnete invia un campo magnetico pulsato nella testa del paziente. In alcune persone, sembra alleviare la depressione.

SQUID
Superconduttori ad interferenza quantistica (SQUID) sono elettromagneti in grado di percepire piccoli cambiamenti elettrici. Possono essere utilizzati per mappare l’attività cerebrale senza intervento chirurgico.

Chirurgia
I chirurghi a volte usano strumenti elettromagnetici per rimuovere frammenti di metallo dai pazienti.

I magneti attraggono i pezzi di metallo che altrimenti sarebbero difficili da trovare o afferrare.

Camere del paziente
I progettisti hanno proposto di utilizzare un sistema per organizzare apparecchiature di monitoraggio nelle stanze dei pazienti. Freni elettromagnetici tra le braccia servono a tenere attrezzatura sul posto.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche