×

Uvalde, la Polizia avrebbe potuto sparare al killer che si stava avvicinando alla scuola

A rivelarlo un vice sceriffo che ha parlato con il poliziotto che avrebbe potuto sparare a Ramos, ma

Robb Elementary School

Un poliziotto avrebbe avuto la possibilità di sparare con un fucile semiautomatico Ar-15 a Salvador Ramos, responsabile della strage nella scuola elementare di Uvalde, in Texas, mentre quest’ultimo si stava avvicinando al luogo del massacro, ma ha deciso di non farlo per paura di colpire anche alcuni bambini.

“Temeva di colpire anche alcuni bambini”

Questo è quanto rivelato dal New York Times, che ha citato un vice sceriffo, che a sua volta ha parlato direttamente con il poliziotto in questione.

“L’agente che è arrivato imbracciando un fucile ha avuto solo pochi secondi per prendere una decisione e temeva che sparare avrebbe potuto significare colpire i bambini“, ha spiegato alla stampa il vice sceriffo.

Le occasioni perse dalla Polizia nella strage di Uvalde

Questa risulta quindi essere la seconda occasione persa dagli agenti intervenuti presso la Robb Elementary School di Uvalde per prevenire il massacro. La Polizia, infatti, pur essendo arrivata sul luogo della strage quasi immediatamente dopo la richiesta di soccorso, ha aspettato più di un’ora prima di intervenire.

21 le persone uccise da Ramos

21 persone sono state uccise da Salvador Ramos durante la sparatoria, 2 insegnanti e 19 bambini.

11, tra cui un insegnante, sono invece state ferite.

Contents.media
Ultima ora