×

Va al Pronto Soccorso con un proiettile di 17 cm nel retto: caos in ospedale

Inghilterra, caos al Pronto Soccorso: un ragazzo si è presentato d'urgenza perché gli era rimasto incastrato un proiettile nel retto.

proiettile retto

Panico in un Pronto Soccorso inglese, dove un ragazzo si è presentato con un proiettile ancora non esploso nell’ano. Chiamati gli artificieri per disinnescarlo.

Caos in Pronto Soccorso: un uomo si è presentato con un proiettile nel retto

Panico in un Pronto Soccorso inglese, dove un ragazzo si è presentato in urgenza perché aveva un proiettile incastrato nell’ano.

l medici, dopo aver analizzato la situazione, hanno dovuto chiamare gli artificieri, dal momento che si è pensato che l’ordigno fosse ancora inesploso e potesse farlo da un momento all’altro. 

I fatti, piuttosto singolari, si sono svolti in Inghilterra, al Gloucestershire Royal Hospital, lo scorso 1 dicembre.

Caos in Pronto Soccorso: la causa dell’urgenza

Secondo la versione del malcapitato, l’uomo sarebbe «scivolato e caduto» sulla munizione dalle notevoli dimensioni: ben 17 centimetri di lunghezza per 6 di larghezza, che lo ha così penetrato.

L’uomo a quanto pare aveva in casa un arsenale privato di oggetti da collezione militari.

Il paziente è stato dimesso senza grosse conseguenze, ma ha comunque rischiato grosso perché sarebbe potuto morire se il proiettile gli avesse perforato l’intestino.

Caos in Pronto Soccorso: la storia del proiettile

Come anticipato, l’uomo era un collezzionista di materiale bellico di ogni tipo. Nello specifico, si trattava di un proiettile da 57 mm della Seconda guerra mondiale, un cimelio che l’uomo ha  detto di aver trovato nella sua collezione quando è accaduto l’incidente.

Per questo motivo, in ospedale le valutazioni sono state lasciate alla “bomb squad” della Polizia inglese, che ha identificato l’ordigno come un «missile di piombo progettato per squarciare l’armatura di un carro armato».

Contents.media
Ultima ora