×

Vacanze e Covid, quali documenti servono per andare all’estero? Green pass, QR code, PLF

Quest'estate, per poter fare le vacanze all'estero, serviranno molti documenti che attestano le negatività al Covid. Scopriamo meglio quali sono

Informazioni per le vacanze col Covid

Quest’anno, causa Covid, le vacanze all’estero saranno più difficoltose, perché i Paesi stranieri richiedono un grande numero di documenti che attestano di essere negativi al Coronavirus. Analizziamo meglio i documenti necessari per viaggiare.

Covid e vacanze all’estero: le ultime novità

Quest’estate, per poter trascorrere le vacanza lontano dall’Italia, occorrerà essere in possesso di un grande numero di documenti, che spesso variano da un Paese all’altro.

Per non rischiare di restare bloccati in aeroporto perché non si hanno i documenti necessari per partire, il consiglio è di prestare sempre attenzione al sito “Viaggiare Sicuri”, che viene constantemente aggiornato per stare al passo con i continui cambi di regolamentazioni dovuti al Covid.

Covid e vacanze all’estero: i documenti necessari

Come già detto prima, per poter andare all’estero serviranno alcuni documenti che permetteranno l’entrata in piena libertà nel Paese di destinazione, sempre ovviamente rispettando tutte le norme vigenti che hanno lo scopo di frenare la diffusion del Covid.

Tra i vari documenti, i più noti sono il Green pass, il QR code e il PLF, che andremo a guardare con più attenzione nel prossimo paragrafo.

Covid e vacanze all’estero: Green pass, QR code e PLF

Il Green pass è il documento che attesta di aver ricevuto almeno una dose di vaccino. Quando poi si completa il ciclo vaccinale verrà rilasciato un Green pass definitivo, necessario per poter prendere l’aereo o altri mezzi a lunga percorrenza, e per poter viaggiare senza dover mostrare un tampone negativo svolto nelle 48 ore prima della partenza.

Per alcuni Paesi, tra cui per esempio la Spagna, è necessario compilare un Formulario di salute pubblica, che permette poi di scaricare un QR code, fondamentale per poter entrare e trascorrere le vacanze nel Paese iberico.

Il Passenger Locator Form (PLF), in Italiano il modulo di localizzazione digitale, è un documento che serve al Paese in cui si va in vacanza, perché permette alle autorità di sapere dove si soggiornerà e di avere sempre in chiaro dove sarà il vacanziere nel corso del suo soggiorno. Questo modulo serve per poter andare in diversi Stati europei, come ad esempio la Grecia e il Portogallo.

Covid e vacanze: gli italiani bloccati all’estero

Nonostante i vari controlli in partenza e il grnade numero di documenti indispensabile per poter lasciare l’Italia, molti Italiani sono bloccati all’estero perché positivi al Covid, e la loro situazione è in stallo, non sapendo quando potranno tornare a casa e quanto tempo dovranno aspettare.

Il caso più eclatante è quello costituito dal gruppo di ragazzi, tutti minorenni, che si trovavano in vacanza studio a Malta, e che sono rimasti bloccati sull’isola perché positivi al virus. I genitori sono comprensibilmente molto preoccupati, perché non sanno quanto tempo dovranno ancora attendre per poter riabbracciare i loror figli.

Contents.media
Ultima ora