×

Vaccini, l’Austria minaccia il blocco di ben 100 milioni di dosi Pzifer

La minaccia di bloccare milioni di dosi di vaccino Pfizer arriva dopo aver avviato la trattativa con la Russia per la fornitura del vaccino Sputnik V.

Ecco perchè l'Austria vuole bloccare le dosi di pzifer

L’Austria minaccia di bloccare ben 100 milioni di dosi del vaccino Pfizer per i Paesi Ue, per il quarto trimestre. Perchè? Il Paese vuole in cambio una consegna più massiccia dei 10 milioni di dosi, le quali sembra verranno anticipati tra aprile e giugno, e che in parte sono destinate ai Paesi più bisognosi.

Verte su questo la posizione assunta dal cancelliere austriaco Sebastian Kurz, che si batte per ricevere più dosi, nonostante il suo Paese non sia tra quelli europei più in difficoltà. 

L’Austria minaccia il blocco delle dosi di vaccino Pzifer

Sembrerebbe, però, che non tutti sono d’accordo sula base legale di questo ragionamento. Tanto è vero che molti Paesi Ue hanno manifestato senza mezzi termini la loro frustazione per questa minaccia dell’Austria e in maniera conseguenziale per la possibilità di perdere ben 100 milioni di dosi.

La cosa ancor più strana, tuttavia, è che questa minaccia arriva dopo che l’Austria ha già avviato una trattativa con la Russia per ricevere circa un milione di dosi del vaccino russo Sputnik V. La notizia arriva proprio da una testata austriaca, la Die Presse: si legge, infatti, che la consegna sarebbe di 300mila dosi ad aprile, seguita da altre 500mila dosi a maggio e, infine, 200mila all’inizio di giugno.

Si precisa, però, che non c’è ancora stata nessuna decisione definitiva sull’acquisto.

Contents.media
Ultima ora