×

Vaccini Covid, Burioni ironizza: “Prossimamente in base al segno zodiacale, richiamo secondo ascendente”

Il virologo Roberto Burioni ha ironizzato sulle modalità di comunicazione del governo in merito alla questione dei vaccini anti Covid.

vaccini burioni

Prossimamente vaccini secondo il segno zodiacale. E per il richiamo? Ovvio, si guarda l’ascendente. E se qualcuno ha dubbi è un no-vax”, con queste parole il virologo Roberto Burioni ha ironizzato sulla confusa comunicazione del governo in merito alla vicenda dello stop ai vaccini AstraZeneca per gli under 60.

Già in passato Burioni aveva definito la comunicazione governativa “scellerata“, affermando che in questo modo avrebbe favorito soltanto la perdita di fiducia degli italiani nei confronti della scienza medica.

Vaccini Covid, Burioni ironizza: “Prossimamente in base al segno zodiacale”

Lo scorso 11 giugno infatti, il virologo dell’Università Vita-Salute San Raffaele di Milano aveva criticato le modalità di comunicazione in merito al vaccino con le seguenti parole: “In Italia sta succedendo qualcosa di gravissimo: su un argomento dove la corretta informazione è fondamentale non solo per la sicurezza dell’individuo, ma anche per il bene pubblico, la disinformazione, le notizie incomplete e scorrette, la strumentalizzazione politica la stanno facendo da padroni”.

“Questo, ripeto, è molto pericoloso per la salute per ognuno di noi e – più ampiamente – per il nostro paese. C’è una comunicazione scellerata di istituzioni e aziende, a rischio la fiducia dei cittadini”, aveva poi aggiunto Burioni.

Vaccini, per Burioni non sono tutti uguali

Nell’editoriale pubblicato su Medical Facts lo scorso 11 giugno inoltre, Burioni afferava che: “Non tutti i vaccini sono uguali. Per alcuni abbiamo dati esaustivi, per altri ne abbiamo di meno, per alcuni (i vaccini cinesi, per esempio) praticamente non ne abbiamo nessuno.

Un vaccino, come ogni farmaco, comporta dei rischi. Abbiamo dati completi per i vaccini più utilizzati (quelli a mRna) che ce li indicano come sicurissimi, per altri vaccini al contrario i dati sono meno disponibili o quando disponibili lo sono in una forma non particolarmente utile (vedi dati provenienti da Gb, purtroppo aggregati e non separati per sesso e fascia di età). Quello che può andare bene per un uomo di 70 anni può non andare bene per una ragazza di 20.

Bisogna interpretare i dati in maniera indipendente, senza condizionamenti politici o economici, e agire di conseguenza”.

Vaccini Covid, le parole di Burioni dopo l’indicazione dell’eterologa

ll commento social di Burioni arriva dopo l’indicazione data dalle autorità di andare avanti con le vaccinazioni eterologhe per coloro che hanno già ricevuto la prima dose del vaccino con AstraZeneca. Una soluzione che diversi esperti considerano sicura, a partire dal presidente dell’Aifa Giorgio Palù: “La vaccinazione eterologa è sicura, lo testimoniano 6 lavori scientifici internazionali e lo ha pubblicato ieri anche la rivista ‘Lancet’: non c’è un rischio maggiore di reazioni avverse con l’eterologa.

Palù ha poi aggiunto: “Capisco benissimo che l’opinione pubblica possa essere sconcertata di fronte alle troppe voci che si susseguono quotidianamente, ma la scienza non è democratica. E ricordo che in altri Paesi, come la Germania, la Gran Bretagna, gli Stati Uniti sono uno scienziato è delegato a parlare ufficialmente, proprio per non creare confusione”.

Contents.media
Ultima ora