×

Vaccini Figliuolo giugno mese per le vaccinazioni in azienda: “Da giugno via libera a tutte le classi di età”

Il commissario Francesco Figliuolo ha confermato l'inizio della somministrazione dei vaccini in azienda a partire da giugno.

Francesco Figliuolo

Il commissario all’emergenza Covid-19, Francesco Figliuolo, ha confermato che se gli arrivi andranno come sperato, a partire da giugno si inizierà con i vaccini in azienda, per qualsiasi fascia di età.

Vaccini in azienda, la decisione di Figliuolo

Francesco Figliuolo ha confermato che a partire dai primi giorni di giugno si attiverà la somministrazione dei vaccini in azienda, per tutte le fasce di età. Il commissario all’emergenza Covid-19, in visita oggi, 13 maggio, nelle strutture vaccinali del Veneto, ha spiegato la sua decisione di voler iniziare, a partire dal mese di giugno, a somministrare i vaccini a tutti, lasciando da parte la divisione per fasce di età.

La campagna vaccinale sta andando avanti e il commissario ha deciso di aumentare il numero delle dosi nelle Regioni che stanno rispettando meglio i tempi, prendendole dai luoghi in cui le somministrazioni stanno andando un po’ più a rilento, per non lasciare nessuno senza dosi.

Vaccini in azienda, le parole del commissario

Se gli arrivi di vaccini a giugno saranno coerenti con la mia stima, quindi, saranno dai 20 milioni in su, una volta messi al sicuro gli over 80, i fragili e gli over 65, l’idea è di dare da giugno un via libera in maniera parallela, ovvero su tutte le classi d’età, e multipla, aprendo nuovi hub come nelle aziende” ha dichiarato il commissario Francesco Figliuolo, che ha sottolineato che a giugno ha intenzione di aprire a tutte le altre classi, anche alle aziende.

Il commissario è stato a Mestre, ha visitato le strutture vaccinali e insieme al presidente della Regione Zaia e al capo della protezione civile Curcio è andato al Pala Expo di Porto Marghera, il più grande hub regionale.

Vaccini in azienda, da lunedì somministrazioni agli over 40

Da lunedì 17 maggio le Regioni apriranno alle vaccinazioni degli over 40. Le persone nate fino al 1981 potranno aderire alla nuova fase della campagna vaccinale. Figliuolo, in una lettera mandata alle Regioni, ha raccomandato “l’assoluta necessità di continuare a mantenere particolare attenzione per i soggetti fragili, classi di età over 60, cittadini che presentano comorbidità, fino a garantirne la massima copertura“. Nelle regioni in cui la campagna vaccinale procede più velocemente si potrà passare alle somministrazioni per i quarantenni, mentre nelle altre bisogna prima completare le categorie a rischio.

Contents.media
Ultima ora