×

Vaccini nel Lazio, Zingaretti: “La regione raggiungerà l’immunità in tempi brevi”

Vaccini nel Lazio, Zingaretti: “La regione raggiungerà l’immunità in tempi brevi”. Per lui è giusto arrivare all’estate "con i ragazzi e le ragazze vaccinati"

A dx, Nicola Zingaretti

Sulla campagna vaccini nel Lazio il presidente Nicola Zingaretti non ha problemi a sbilanciarsi e dice: “La regione raggiungerà l’immunità in tempi brevi”. Il governatore del palazzo della Pisana è intervenuto nel corso della trasmissione Agorà su Rai Tre e lo ha detto a chiare lettere: “Se noi corriamo e andiamo avanti con l’arrivo dei vaccini penso che l’immunità di gregge sia un obiettivo raggiungibile in tempi brevi”.

Vaccini nel Lazio, Zingaretti: “La regione raggiungerà l’immunità in tempi brevi”. La rincorsa al Pirellone

E la pubblicistica di Zingaretti poggia su basi molto meno pubblicistiche di quanto non faccia pensare il clima generale, clima quasi “a rincorrere” quale delle regioni italiane sarà la prima raggiungere l’agognato traguardo. Solo pochi giorni fa sullo stesso ci aveva messo ipoteca certa Letizia Moratti per la “sua” Lombardia, che dopo gli sfaceli della prima fase di campagna vaccinale è salita ai vertici di efficienza vaccinale.

Vaccini nel Lazio, Zingaretti: “La regione raggiungerà l’immunità in tempi brevi”. Il jolly D’Amato

Dal canto suo Zingaretti ha un vero “jolly”: il suo assessore alla Sanità Alessio D’Amato, gran pianificatore, poco logorroico e autore di scelte preveggenti che avevano fatto schizzare subito il Lazio nel novero delle regioni virtuose. Pungolato sul caso Lombardia Zingaretti ha comunque risposto: “Se la Lombardia la raggiungerà per prima? Me lo auguro.

Noi dobbiamo smetterla con questa competizione, è una bella notizia”. Però lui al primato laziale ci crede e non fa male. Giusto pochi giorni fa, in occasione dell’inaugurazione di “Cento incroci” nei locali dell’ex “Pecora elettrica” a Roma, aveva detto: “Fra qualche settimana apriremo la campagna vaccinale a tutti. È giusto arrivare all’estate dove anche i ragazzi e le ragazze siano vaccinati per tornare alla vita”.

Vaccini nel Lazio, Zingaretti: “La regione raggiungerà l’immunità in tempi brevi”: acqua sulle polemiche

E ancora: “Da questo punto di vista inizio a essere ottimista, abbiamo vaccinato chi rischiava di morire e i segnali si cominciano a vedere, questa estate sarà diversa per numero di morti, avremo meno decessi e terapie intensive più libere, dobbiamo vincere battaglia finale sconfiggendo il virus”. Il Lazio ha da poco toccato il tetto di due milioni di vaccinazioni e Alessio D’Amato, che a marzo aveva gongolato per la leadership del Lazio in tema di vaccinazioni aveva gettato acqua sulla polemica con i medici di famiglia laziali: “In settimana scenderemo a ritroso sul target anagrafico, andremo sui 57/56 anni (categoria aperta da 48 ore – ndr) e continueremo a ritroso. Nelle strutture allestite nel Lazio c’è ormai un livello di accoglienza che raramente è stato trovato in questa città”.

Contents.media
Ultima ora