×

Vaccini, Salvini da Draghi: tutti bimbi a scuola senza esclusioni

Roma, 28 lug. (askanews) – “Il diritto per tutti, per tutti i bimbi di entrare in classe senza distinzioni e senza esclusioni e poi chiediamo che prima di ipotizzare ulteriori limitazioni sui trasporti, sui treni, sugli aerei, obblighi per gli insegnanti, obblighi per gli operai si aspettino dei dati, perché c’è una stagione turistica in pieno corso, prima di complicare la vita agli operatori commerciali e alle famiglie con dei figli, aspettiamo dei dati.

Siccome sui giornali leggevo che già oggi o domani ci sarebbero state altre restrizioni, così non è, così non sarà, ci pensiamo settimana prossima in base ai dati, che per fortuna al momento sono sotto controllo”: lo ha ribadito il leader della Lega Matteo Salvini, incontrando i giornalisti a Roma, dopo l’incontro con il presidente del Consiglio Mario Draghi.

“Le libertà per me sono sacre, la libertà di stampa, la libertà educativa, la libertà d’impresa, la libertà di religione, la libertà di cura: io invito tutti quelli che rischiano la vita a vaccinarsi, perché in quel caso il vaccino salva la vita, ma nessuno mi convincerà mai che vaccinare i bimbi di 12 anni sia una scelta utile.

(Con Draghi) abbiamo parlato di una scuola in presenza per tutti, senza discriminazioni e senza distinzioni”, ha aggiunto, in merito all’imposizione del vaccino ai minorenni.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Contents.media
Ultima ora