×

Vaccino, circolare sulla terza dose: al via sugli over 18 dal 1 dicembre

Confermata la possibilità di prenotare la terza dose di vaccino anti-Covid dal 1 dicembre per tutti gli over 18: la nota della circolare

circolare terza dose

Ora è ufficiale: dal 1 dicembre tutti gli over 18 potranno prenotarsi per ricevera la somministrazione della terza dose di vaccino anti-Covid.

Vaccino, la circolare sulla terza dose

La priorità per l’inizio del terzo ciclo vaccinale era stata data ad anziani e soggetti fragili, che hanno risposto in maniera positiva.

Nelle ultime settimane si è parlato molto di estendere la possibilità di vedersi somministrata la terza dose per tutti i soggetti over 18. E il direttore generale Prevenzione del ministero della Salute, Giovanni Rezza, ha firmato la circolare che estende la platea destinataria della dose booster a tutti i maggiorenni.

Vaccino, terza dose per gli over 18

La conferma è arrivata ieri, giovedì 25 ottobre, con una nota congiunta di ministero della Salute, Consiglio superiore di sanità, Agenzia italiana del farmaco e Istituto superiore di sanità.

Questo è quanto enunciato all’interno della circolare in merito:

«Raccomandazione, a partire dal 1° dicembre 2021, della somministrazione della dose di richiamo (booster), nell’ambito della campagna di vaccinazione anti-Sars-CoV-2/Covid-19, anche ai soggetti a partire dai 18 anni di età».

Vaccino, criteri di priorità per la terza dose

Nel testo comunque si fa esplicito riferimento ai criteri di somministrazione: la priorità assoluta rimangono i soggetti fragili e tutti coloro che non hanno ancora terminato o iniziato il ciclo vaccinale:

«Si raccomanda inoltre di garantire la priorità di accesso alla vaccinazione sia a tutti coloro che non hanno ancora iniziato o completato il ciclo vaccinale primario, sia ai soggetti ancora in attesa della dose addizionale (pazienti trapiantati e gravemente immunocompromessi) e ai più vulnerabili a forme gravi di Covid-19 per età o elevata fragilità, così come a quelli con livello elevato di esposizione all’infezione che non hanno ancora ricevuto la dose booster, e comunque a tutti i soggetti per i quali è prevista l’obbligatorietà della vaccinazione».

Contents.media
Ultima ora