×

Vaccino covid a tutti i residenti di Capri, Ischia e Procida: l’ordinanza della Regione Campania

Vaccino ai residenti di Capri, Ischia e Procida: l'ordinanza della Regione Campania ha lo scopo di mettere al sicuro gli spot turistici di elezione

Vincenzo De Luca

Vaccino covid a tutti i residenti e i lavoratori di Capri, Ischia e Procida: l’ordinanza numero 16 del 23 aprile 2021 della Regione Campania sulle modalità di somministrazione per le tre maggiori isole di golfo è appena stata firmata. E’ evidente che con l’incombere dell’estate l’intento è di mettere al sicuro gli spot turistici di elezione.

Attenzione, nel documento che porta la firma del governatore Vincenzo De Luca sono comunque indicate rigorosi criteri temporali, di categoria e progressività operativa. Secondo quel documento, che segue di poco quello del 17 aprile scorso, verranno innanzitutto vaccinati tutti gli aventi diritto per fasce d’età, quindi in perfetta sintonia con quanto normato dalle linee del piano di governo. Quali categorie? Quelle ormai note di prima fasce fragili e poi un ordine decrescente per fasce di età.

Vaccino a tutti i residenti isolani, c’è un però

Solo allora, nel momento in cui cioè si arriverà ad almeno il 90% degli aderenti per ciascuna fascia, si passerà alla fase territoriale, anzi, “isolana”. Vale a dire che verranno vaccinati senza distinzione d’età, come il governatore avrebbe voluto già da tempo per tutta la regione, i cittadini aventi stabile residenza, domicilio o dimora sui territori isolani.

L’ordinanza in questione ha anche disposto nuove regole per la scuola in presenza. Ecco gli stralci salienti dell’ordinanza avente ad argomento “Disposizioni di prevenzione sanitaria relative ai territori isolani. – Ulteriori disposizioni sullo svolgimento della campagna vaccinale”. Innanzitutto essa ha validità “fatta salva la sopravvenienza di ulteriori provvedimenti in conseguenza dell’evoluzione del contesto epidemiologico, con riferimento all’intero territorio della regione Campania”.

Il calendario specifico per le isole

Poi disciplina l’organizzazione, “presso i centri vaccinali delle isole di Capri, Ischia e Procida, ad avvenuto completamento delle vaccinazioni delle fasce ‘fragili’ della popolazione, come individuate dal Piano strategico nazionale dei vaccini per la prevenzione da SARS-CoV-2” e dalle Raccomandazioni ad interim sui gruppi target della vaccinazione antiSARS-CoV-2/COVID 19 adottate dal Ministero della Salute, il calendario delle ulteriori vaccinazioni.

(Lo fa) includendovi, secondo un ordine decrescente per fasce di età e previa somministrazione ad almeno il 90% degli aderenti per ciascuna fascia, i cittadini aventi stabile residenza, domicilio o dimora sui rispettivi territori isolani”.

Registrazione in piattaforma Sinfonia

Ancora, l’ordinanza dispone “di organizzare, ad avvenuta somministrazione ad almeno il 90% delle adesioni pervenute relative ai cittadini di cui alla lettera a), la vaccinazione dei cittadini stabilmente impegnati in attività lavorativa sui territori isolani”.

Poi che “tutte le Aziende sanitarie della Campania” siano “autorizzate a realizzare nei territori di competenza, nell’ambito delle categorie/fasce di età attive secondo il Piano vaccinale vigente, sedute/giornate vaccinali ad accesso libero, al fine di offrire la maggiore offerta possibile di somministrazione di vaccino ai soggetti aventi diritto, con obbligo di assicurare la contestuale registrazione dei relativi dati di adesione e avvenuta vaccinazione sulla piattaforma regionale Sinfonia”.

Contents.media
Ultima ora