×

Vaccino Covid, dopo quanti giorni scatta l’immunizzazione completa?

I dati rilasciati dall'Aifa per ogni tipo di vaccino mostrano dopo quanto tempo dalla somministrazione della dose scatta l'immunizzazione dal Covid-19.

vaccino immunizzazione

Mentre prosegue la campagna vaccinale in tutto il territorio nazionale, in molti si domandano ancora quanti siano i giorni che bisogna attendere dalla somministrazione della seconda dose di vaccino per poter avere l’immunizzazione completa al Covid-19. La risposta a questo quesito l’ha fornita l’Agenzia Italiana del Farmaco, che recentemente ha diffuso una tabella con elencati i tempi di attesa per ciascun dei quattro vaccini attualmente in commercio in Italia: vale a dire Pfizer, Moderna, AstraZeneca e Johnson & Johnson.

Vaccino Covid, dopo quanti giorni scatta l’immunizzazione completa?

Al primo posto come periodo più breve per ottenere l’immunizzazione completa troviamo il vaccino marchiato Pfizer, con il quale si ottiene la copertura sette giorni dopo la somministrazione della seconda dose.

Proprio sulla seconda dose di richiamo in questi giorni è intervenuta direttamente la casa farmaceutica, commentando la decisione del Comitato tecnico scientifico italiano di allungare a cinque settimane la finestra per l’inoculazione del richiamo.

Il direttore medico di Pfizer Italia Valeria Marino ha infatti dichiarato: “Il vaccino è stato studiato per una seconda somministrazione a 21 giorni. Dati su di un più lungo range di somministrazione al momento non ne abbiamo se non nelle osservazioni di vita reale, come è stato fatto nel Regno Unito. È una valutazione del Cts, osserveremo quello che succede. Come Pfizer dico però di attenersi a quello che è emerso dagli studi scientifici perché questo garantisce i risultati che hanno permesso l’autorizzazione”.

Vaccino, dopo quanto l’immunizzazione? I dati su Moderna e AstraZeneca

Sono necessari invece ben quattordici giorni per ottenere l’immunizzazione comlpeta dopo l’inoculazione della seconda dose di Moderna e di AstraZeneca. In quest’ultimo caso tuttavia, la protezione inizia già a 21 giorni dalla somministrazione della prima dose di vaccino.

Recentemente inoltre, alla luce degli effetti collaterali emersi in Europa, il Comitato tecnico scientifico aveva confermato l’utilizzo del vaccino AstraZeneca nei richiami per coloro che avevano già ricevuto la prima dose con il medesimo vaccino.

Vaccino, dopo quanto l’immunizzazione? La monodose di Johnson & Johnson

Ultimo tra i vaccino elencati dall’Agenzia italiana del farmaco è quello di Johnson & Johnson, che garantisce l’immunizzazione dal coronavirus a 14 giorni dalla somministrazione ma per il quale è necessaria soltanto una singola dose e non due come negli altri vaccini disponibili.

Contents.media
Ultima ora