×

Vaccino covid, Ema conferma che gli effetti collaterali gravi sono molto rari

La sicurezza dei vaccini è molto alta e gli effetti collaterali gravi sono rari. A confermarlo è l'agenzia europea del farmaco.

Ema effetti collaterali vaccini

Gli effetti collaterali di grave entità dei vaccini autorizzati in Unione Europea sono molto rari e sono quindi efficaci. La conferma arriva dall’Agenzia Europea del farmaco che ha reso disponibili i dati aggiornati nei quali vengono riportati per ciascun vaccino il numero totale delle dosi somministrate e gli effetti collaterali sospetti vale a dire effetti di tipo medico che il paziente ha segnalato dopo aver ricevuto il vaccino, ma che potrebbero non essere correlati ad esso. 

Ema conferma che gli effetti collaterali dei vaccini di tipo grave sono rari

Stando a quanto viene informato da Ema e riportato da ANSA, Nell’area dell’Unione Europea e dello Spazio economico europeo (See) sono state somministrate a gennaio 2022 all’incirca 797 milioni di dosi. Di queste in buona parte sono Pfizer con un totale di 570 milioni di dosi somministrate e 582.074 segnalazioni di effetti collaterali. Segue poi Moderna con un totale di 139 milioni di dosi e 150.807 segnazioni.

Per ciò che riguarda AstraZeneca le dosi somministrate complessive sono state 69 milioni e 244.603 segnalazioni. Le restanti 19 milioni sono invece le dosi del vaccino Janssen che conta 40.766 segnalazioni. Non abbiamo ancora dati disponibili per ciò che riguarda Novavax

Ema sulla quarta dose del vaccino: “Non ci sono ancora prove sufficienti”

Nel frattempo il responsabile dei vaccini e prodotti terapeutici covid-19 di Ema Marco Cavaleri ha messo, almeno per il momento, un freno alla quarta dose rendendo noto che al riguardo “non ci sono ancora prove sufficienti per raccomandare un secondo booster”. 

Ha quindi aggiunto che “prima di arrivare a una conclusione sulla sua opportunità o meno a livello generale, dobbiamo valutare l’efficacia degli attuali vaccini nel tempo e capire come proseguirà l’ondata di Omicron”, sono le sue parole riportate da Adnkronos. 

Contents.media
Ultima ora