×

Vaccino Covid, Galli: “La terza dose non è necessaria”

Massimo Galli, direttore delle malattie infettive presso l'ospedale Sacco, ha spiegato che secondo lui la terza dose di vaccino Covid non è necessaria

Galli

Massimo Galli, direttore delle malattie infettive presso l’ospedale Sacco, ha spiegato che secondo lui la terza dose di vaccino Covid non è necessaria. Il suo intervento a Sky TG24, dove ha parlato della pandemia. 

Vaccino Covid, Galli: le parole sul Green pass

Massimo Galli ha parlato del Green pass e di tutte le polemiche che stanno nascendo in questi giorni. “La problematica legata ai controlli sul Green pass? Era abbastanza ovvio ed atteso che diventasse qualcosa di difficile e complicato” ha spiegato il professore, facendo un paragone con il limite di velocità delle strade e la dichiarazione che potranno essere fatti dei controlli. “Più o meno è la stessa cosa: sappiamo che non accade spesso ma sappiamo che può accadere.

Sappiamo che si deve avere questo tipo di documento, probabilmente non sarà possibile applicare un controllo se non a campione, come si fa per l’eccesso di velocità, però in ogni caso il Green pass è importantissimo averlo, perché per averlo bisogna aver fatto delle cose che sono in questo momento assolutamente utili, necessarie, indispensabili per cercare di contenere questa epidemia” ha dichiarato. “Mi rendo conto che lo facciamo con strumenti imperfetti, sia sul versante dell’applicazione del controllo in questi termini, sia purtroppo sul versante dello stesso vaccino, che è importantissimo assumere, ma che sappiamo che non copre completamente rispetto alla possibilità dell’infezione” ha aggiunto. 

Vaccino Covid, Galli: “Green pass sui mezzi pubblici locali”

Massimo Galli ha dichiarato che, secondo lui, “occorre estendere l’utilizzo del Green Pass anche sui mezzi pubblici locali“. “Con alcune eccezioni, certo, affinché chi non può fare il vaccino possa utilizzarli, ma per coerenza andrebbe fatto” ha spiegato il medico. Il professore ha parlato anche del rientro a scuola a settembre in presenza. Ha spiegato che sarà possibile, ma solo se saranno messi in piedi i meccanismi di controllo giusti per questa situazione.

Ha aggiunto che “è veritiero ipotizzare la scuola tutta in presenza a settembre“. 

Vaccino Covid, Galli: “Occorre continuare a fare attenzione”

Massimo Galli ha dichiarato che, a livello emergenziale, “il peggio è passato per un Paese come il nostro. Occorre solo continuare a fare attenzione perché il passaggio ad altri colori, come sta accadendo, non può essere un buon segno“. Ha spiegato che al momento la pandemia è quella dei non vaccinati, visto che il 90% dei ricoverati in rianimazione non ha ricevuto il siero. “Chi si vaccina ha dieci volte in meno di probabilità di contrarre il virus” ha spiegato, aggiungendo che è fondamentale pensare al vaccino al di sotto dei 12 anni. “Il virus circola grazie ai più giovani, proprio perché asintomatici” ha sottolineato, aggiungendo che la terza dose del vaccino secondo lui non è necessaria. 

Contents.media
Ultima ora