×

Vaccino Covid in Francia, Macron annuncia: “Da settembre terza dose per anziani e fragili”

Il presidente francese Emmanuel Macron ha annunciato che da settembre le persone anziane e le persone fragili potranno effettuare la terza dose.

Macron

Il presidente francese Emmanuel Macron ha annunciato che da settembre le persone anziane e le persone fragili potranno effettuare la terza dose. Dopo toccherà anche a tutto il resto della popolazione, anche se ci vorrà più tempo.

Vaccino Covid in Francia: l’annuncio di Macron

Il presidente francese Emmanuel Macron ha annunciato l’arrivo della terza dose di vaccino, inizialmente per le persone anziane e per quelle fragili. Il presidente ha confermato l’intenzione di fornirla al rientro a settembre. “Sì, probabilmente servirà una terza dose, non per tutti subito ma comunque per i più anziani e fragili in questa fase, si impara ad ogni passo” ha spiegato il presidente francese in un nuovo video girato da Fort Bregancon, la residenza estiva dei capi di Stato francesi.

L’Organizzazione mondiale della sanità ha chiesto una sospensione per la terza dose dei vaccini anti-Covid fino alla fine di settembre, in modo da poter vaccinare anche i Paesi più poveri e pareggiare la differenza nella distribuzione delle dosi rispetto ai Paesi ricchi. Il premier francese ha già preso la sua decisione ed è pronto ad andare avanti con la terza dose.

Vaccino Covid in Francia: la decisione del presidente

Il presidente Emmanuel Macron ha annunciato che servirà una terza dose di vaccino, probabilmente inizialmente non per tutti, ma sicuramente in questa fase sarà necessaria per le persone fragili e per quelle anziane. L’Oms intanto chiede una sospensione per mandare i vaccini ai Paesi poveri. La Casa Bianca ha respinto, sostenendo che gli Stati Uniti “non hanno bisogno” di scegliere tra dare terze dosi ai propri cittadini o donare dosi ai Paesi poveri.

È una falsa alternativa, pensiamo di poter fare entrambe le cose” ha spiegato Jens Psaki, portavoce della Casa Bianca, che ha sottolineato che non dovranno effettuare nessun tipo di scelta, ma continuare a dare i richiami agli americani e nello stesso tempo aiutare i Paesi che sono in maggiore difficoltà.

Vaccino Covid in Francia: la terza dose

L’appello dell’Oms è molto chiaro: ci sono Paesi in difficoltà ed è giusto che quelli più ricchi decidano di donare delle dosi di vaccino a quelli più poveri. Un appello che arriva dopo la decisione di Israele e Germania di offrire una dose in più alla propria popolazione più anziana e fragile. Una decisione che lentamente sta prendendo piede in molti Paesi, tanto che il Regno Unito, come la Francia, ha deciso di procedere a settembre.

Contents.media
Ultima ora