×

Vaccino covid, Luigi Sbarra (CISL): “L’unica via che ci porterà fuori dal tunnel”

La vaccinazione è l'unica via che permette di uscire dalla crisi. Lo ha dichiarato il segretario generale di CISL Luigi Sbarra.

Vaccino Luigi Sbarra

La vaccinazione deve essere obbligatoria per tutti i cittadini e non solo per alcune categorie di lavoratori. A sostenerlo è il segretario generale di CISL Luigi Sbarra che, in un’intervista rilasciata al quotidiano “Il Messaggero”, ha ribadito l’importanza della vaccinazione come unica strada perseguibile per uscire fuori dal lungo tunnel che ci ha condotto verso l’emergenza sanitaria.

“La svolta sull’obbligo spetta solo al legislatore”, ha dichiarato. 

Vaccino Luigi Sbarra, “Abbiamo a cuore l’interesse generale”

Il leader della CISL ha ribadito inoltre come la strada della vaccinazione obbligatoria sia sopratutto una questione di “interesse generale” e che riguardi dunque l’intera collettività. A tal proposito ha aggiunto che “nella delicata fase che stiamo attraversando ogni soggetto deve esercitare le proprie prerogative, senza ambiguità, senza scorciatoie o vie surrettizie.

E la svolta sull’obbligo spetta solo al legislatore”.

Anche il Presidente di Coldiretti Ettore Prandini – sentito dall’AGI – ha messo in evidenza come la vaccinazionale obbligatoria sia soprattutto uno strumento che permetta all’imprenditore di tutelare tutti i suoi lavoratori: “Penso che in un momento delicato come quello che sta attraversando il nostro paese e tutto il mondo dobbiamo avere certezze nel riprogrammare la ripartenza. E in questo momento che piaccia oppure no il vaccino è l’unico mezzo che ci può tutelare”. 

Vaccino Luigi Sbarra: “Non accettiamo lezioni da nessuno

Il segretario della CISL Sbarra ha inoltre replicato alle accuse formulate dal Presidente di Confindustria Bonomi secondo il quale, i sindacati avrebbero commesso un grande errore sul fronte vaccini e Green Pass. In particolare Sbarra ha affermato come CISL si dica favorevole a “aggiornare, rafforzare e adeguare i protocolli”. “Non accettiamo lezioni da nessuno. Tanto meno da chi tarda a dare risposte coerenti con gli accordi firmati in questi mesi”, ha affermato. 

Per ciò che riguarda il Green Pass Sbarra ha chiesto che l’esecutivo faccia subito chiarezza: “è sicuramente uno strumento utile ma sono inaccettabili le imprese che in maniera solitaria e senza alcun confronto vogliono fissare regole per l’ingresso nelle fabbriche e negli spazi comuni.

Chiediamo al governo di fare subito chiarezza”.

Vaccino Luigi Sbarra, le aspre critiche di Bonomi

Ed è proprio sulle parole del Presidente di Confindustria Bonomi che si sono accesi i riflettori. Nel corso del meeting di Rimini, Bonomi non ha esitato a criticare i sindacati affermando quanto sia importante in questo periodo  “sedersi a un tavolo e dare una via al Paese”. Ha quindi aggiunto: “è troppo facile rimandare la lattina alla politica. C’è una differenza di posizione tra i partiti che difficilmente potrà farci arrivare a una legge”. 

Contents.media
Ultima ora