×

Vantaggi e svantaggi di un matrimonio combinato

default featured image 3 1200x900 768x576

matrimoni combinati

Nei matrimoni combinati è una terza persona a scegliere il futuro coniuge di un uomo o di una donna.

Non sono i membri di una coppia ad incontrarsi e frequentarsi per un certo periodo di tempo, ma sono genitori, parenti, sensali di matrimoni o capi religiosi a trovare il compagno adatto. Questa pratica è ancora molto in uso tra gli Indiani, i popoli mediorientali e molte culture africane. Anche presso alcune comunità del Nord America, Sud America e Asia si usa combinare matrimoni. I vantaggi e gli svantaggi dei matrimoni combinati ci aiutano a comprendere meglio aspetti di culture diverse.

Bagaglio culturale comune

Spesso uomini e donne che si sposano con un matrimonio combinato hanno un bagaglio culturale, sociale, linguistico e religioso comune. Condividono le stesse opinioni riguardo al ruolo del marito e della moglie, e sul modo di allevare ed educare i figli. Un sistema di credenze comuni accresce la possibilità che una coppia sia compatibile, e aiuta i coniugi a costruire il loro rapporto e a rafforzare il legame reciproco.

La compatibilità tra i membri di una coppia può finire col diventare un’amicizia e in seguito un matrimonio basato sull’amore e il riispetto.

Supporto della famiglia e della comunità

Due coniugi che si sono sposati con un matrimonio combinato possono contare sul supporto di una famiglia allargata e dei vicini del quartiere in cui vivono. I genitori collaborano per trovare insieme i compagni adatti per i propri figli, e molte famiglie si frequentano già abitualmente prima che i loro figli si sposino.

In molte di queste comunità, le famiglie vivono ancora nello stesso quartiere, talvolta persino alla porta accanto o nella stessa casa. Una comunità familiare allargata così vicina fornisce supporto emotivo ad una giovane coppia. I nonni aiutano a prendersi cura dei nipoti, e magari fanno loro da baby sitter quando entrambi i genitori lavorano.

L’amore è meno importante

Nel mondo occidentale, le coppie s’incontrano per caso o con l’aiuto di amici, e l’amore nasce e cresce prima che dicano “Sì”. I sentimenti si sviluppano nel corso del corteggiamento, e l’uomo e la donna conoscono pregi e difetti l’uno dell’altra. Le coppie che si imbarcano inu matrimonio d’amore sentono di conoscersi bene reciprocamente. Nei matrimoni combinati, l’amore resta in secondo piano rispetto al pragmatismo.

Matrimoni forzati

Mentre molte culture consentono ad una giovane coppia di rinunciare ad un matrimonio combinato, esistono casi di giovani donne costrette a sposarsi in questo modo. A volte i genitori impongono alle loro figlie un matrimonio combinato perché ricevono un premio in denaro per aver combinanto le nozze. Secondo il Centro di Giustizia Tahirih, le ragazze tra i 10 e i 17 anni di età costrette a matrimoni combinati godono di minori opportunità d’istruzione, e sono vittime di sfruttamento o violenza, o addirittura possono morire di parto. Alcune hanno perso la vita cercando di sfuggire alla loro situazione.

Accordi costosi

In caso di matrimonio combinato, la dote di una ragazza può essere un pesante fardello economico per le famiglie povere, specie se la famiglia dello sposo richiede doni costosi per accettare l’unione. Nei matrimoni Indù, la dote rappresenta uno status symbol e impone gravi ristretteze finanziarie ai genitori della sposa, che spesso si fanno carico della maggior parte delle spese per le nozze.

Influenza occidentale

I matrimoni combinati sono cambiati col tempo, perché molte coppie hanno origini sociali e credenze religiose diverse, e si sono integrate nella società occidentale. Le famiglie non vivono più vicine a causa di problemi economici, legati all’istruzione e alle opportunità d’impiego, limitando quindi l’influenza delle famiglie allargate. Alcuni Americani, però, hanno chiesto l’aiuto di sensali di matrimoni per trovare dei compagni. Professionisti di questo tipo offrono la loro assistenza a gruppi specifici, inclusi immigrati musulmani, ebrei ortodossi, cristiani e persone appartenenti a determinate fasce d’età.

Contents.media
Ultima ora