×

Varese a Bergamo per la prova verità

default featured image 3 1200x900 768x576

Sannino

Non siamo ancora alle ultime occasioni, ma certe opportunità vanno sfruttate.

La seconda di ritorno di serie B mette subito alla prova l’inedito trio di testa: e per due terzi di esso il sabato pomeriggio non s’annuncia in discesa. Atalanta e Siena sfidano rispettivamente il Varese in casa, nella gara di cartello della giornata, e la Reggina in trasferta. Esami severi, anzi severissimi, per capire se la fuga a tre sia realmente fattibile. La domanda infatti è: ma Conte tiferà per Colantuono? In altre parole, è già tempo di sognare che le capolista possano fare il vuoto al punto da non far disputare i playoff, o è ancora presto ed è più conveniente togliersi di dosso la “fastidiosa” compagnia?

E’ ancora molto presto, certo, ma se l’Atalanta farà suo il derby e Siena e Novara non perderanno, il vantaggio sulla quarta salirà a sei punti, otto in caso di triplice successo.

E’ vero che il Livorno, che apre la giornata questa sera ospitando l’Albinoleffe, ha una partita in meno ma per adesso solo il Varese sembra avere i numeri per contrastare le grandi. Comunque Atalanta-Varese e Reggina-Siena si annunciano prima di tutto come belle partite, merce sempre meno rara nella B di quest’anno. Il Novara, lunedì sera, avrà a Trieste, nella partita degli ex (Tesser, Parola, Marianini…), l’impegno sulla carta più agevole ma il momento in casa azzurra è delicato quindi occhio alla buona condizione dei giuliani dopo l’arrivo di Salvioni.

Da seguire anche Pescara-Empoli, con vista sui playoff, e l’atteso riscatto del Toro contro il Cittadella. Oltre al solito elenco di scontri salvezza: da Grosseto-Sassuolo, ex grandi, a Frosinone-Piacenza fino a Modena-Ascoli. Per tre su quattro perdere potrebbe voler dire sprofondare.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:

Leggi anche

Contents.media
Ultima ora