×

Varese, pomeriggio da ricordare

default featured image 3 1200x900 768x576

Succi1

Ventitre reti e due vittorie in trasferta nella prima di ritorno di serie B, in attesa del derby calabrese nel posticipo.

Il Siena aggancia in vetta Atalanta e Novara e prova a far scattare la fuga a tre, ma il Varese annichilisce il Toro e prova a stare al passo. Grave infortunio per il capocannoniere Succi, che conclude anticipatamente la sua stagione con quindici reti a causa della rottura del tendine d’Achille. Al secondo posto tra i bomber sale l’empolese Coralli, a quota dodici.

Novara-Padova 1-1: d’accordo, è stata una settimana non facile tra inflluenze e problemi vari, ma questo Novara fatica a rimettersi in moto.

Una flessione era più che preventivabile, ma la concorrenza non ha pietà. Per il Padova un punto che fa morale ma il grave infortunio di Succi rischia di compromettere la stagione. Meglio i veneti, dunque, trascinati dal talentino El Shaarawy, che al 40′ s’inventa una fantastica bicicletta su angolo dalla destra che spiazza Ujkani. Novara volenteroso ma ancora appannato soprattutto quanto a velocità e corsa, i pezzi forti della fuga invernale.

Ci vuole un’invenzione di Porcari che ad un quarto d’ora dalla fine scarica un destro sotto la traversa per sistemare le cose, il finale è tutto biancoazzurro ma Cano si traveste da Superman, respingendo da campione in pochi secondi su Scavone, Gonzalez e Rigoni.

Vicenza-Atalanta 1-1: partita tutt’altro che entusiasmante quella del “Menti” che fotografa con un pareggio il buon momento delle due formazioni. Squadre corte, tanta corsa ma zero occasioni per un’ora ed un quarto, poi Tiribocchi porta in vantaggio la capolista con una mezza rovesciata su assist, casuale, di Bonaventura. Due minuti dopo è Schiavi ad improvvisarsi bomber concludendo da fuori con precisione e potenza al termine di una bella azione personale. Maran (espulso nel finale) ci prova ed osa col 3-4-3 ma non basta: aggancio alla zona playoff rimandato. Pareggio giusto, ma quella vetta solitaria solo accarezzata…

Varese-Torino 3-0: pomeriggio da ricordare per Sannino, che finisce la partita in totale trance agonistica, espulso per proteste. Toro schiantato sul piano fisico e tattico, ed ora credere almeno ai playoff è un ordine. I granata interrompono la serie utile di dieci partite dopo un buon primo tempo, ma si confermano incapaci di reagire. Solo un destro di Sgrigna nella prima frazione della squadra di Lerda, poi il Varese prende in mano la gara e passa in pieno recupero proprio con Frara, il cui destro violento dal limite non concede scampo a Bassi. In avvio di ripresa il raddoppio di Dos Santos, di testa, su uscita sbagliata di Bassi, poi il Toro si sbilancia ed il Varese fallisce l’impossibile in contropiede, prima di chiudere i conti con l’esordiente Concas. Nel finale espulso De Vezze.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:

Leggi anche

Contents.media
Ultima ora