×

Variante Delta in Europa, Ecdc: “Aumento dei casi di oltre quattro volte entro l’8 agosto”

L'Ecdc ha stimato che la diffusione della variante Delta in Europa causerà un aumento dei contagi di oltre quattro volte nelle prossime settimane.

Variante Delta Europa

Il Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie (ECDC) ha rilevato, nella settimana dal 5 all’11 luglio, un aumento del 64,3% dei casi positivi rispetto ai sette giorni precedenti e previsto che, complice la diffusione in Europa della variante Delta, entro l’8 agosto i contagi saliranno di oltre quattro volte.

Ecdc sulla variante Delta in Europa

La tendenza all’incremento è stata riscontrata in 20 paesi: in quelli più colpiti gli aumenti più bruschi e i tassi di notifica più elevati sono stati segnalati tra i 15 ei 24 anni, con incrementi limitati nelle persone di età superiore ai 65 anni.

Il tasso di occupazione giornaliera dei reparti di medicina degli ospedali è comunque rimasto stabile. Sulla base dei dati riportati da 24 paesi, il tasso era di 4,2 ogni 100 mila abitanti rispetto al 5,0 alla settimana precedente.

Soltanto in due stati (Cipro e Finlandia) si sono registrate tendenze in aumento.

Giù anche il tasso di occupazione delle terapie intensive, in diminuzione da nove settimane. Osservando i numeri di 18 paesi, si deduce che è pari a 0,7 per 100.000 abitanti (settimana scorsa era 0,9): solo a Cipro e in Portogallo i posti occupati sono aumentati.

Per quanto riguarda l’incidenza, essa è invece in aumento da due settimane e ha raggiunto gli 89,6 ogni 100 mila abitanti.

Ecdc sulla variante Delta in Europa: la situazione nei singoli paesi

Nel complesso gli esperti hanno classificato la situazione epidemioloica europea come a bassa preoccupazione. Per ciò che concerne i singoli paesi, due vengono ritenuti ad alta preoccupazione, quattro a preoccupazione moderata, otto a bassa preoccupazione e sedici a preoccupazione molto bassa.

Rispetto alla settimana precedente, otto paesi (Croazia, Finlandia, Francia, Lussemburgo, Malta, Paesi Bassi, Portogallo e Spagna) sono passati a una categoria superiore, 21 paesi (Austria, Belgio, Bulgaria, Repubblica Ceca, Danimarca, Estonia, Germania, Grecia, Ungheria, Islanda, Irlanda, Italia, Lettonia, Liechtenstein, Lituania, Norvegia, Polonia, Romania, Slovacchia, Slovenia e Svezia) sono rimasti nella stessa categoria e un paese (Cipro) è passato a una categoria inferiore.

Ecdc sulla variante Delta in Europa: le previsioni entro l’8 agosto

Le previsioni dell’Ecdc per le prossime quattro settimane parlano di tendenze crescenti nei casi e nei decessi. Gli esperti ritengono infatti che i contagi possano salire a 622,9 per 100.000 abitanti (sette volte di più di adesso) e i decessi a 10,5 per milione di abitanti. Per quanto riguarda l’Italia, la stima è rispettivament di 103,1 casi ogni 100 mila e 5,8 decessi entro l’8 agosto.

I paesi in cui i casi dovrebbero aumentare sono venti: Austria, Belgio, Cipro, Cechia, Danimarca, Estonia, Finlandia, Francia, Germania, Grecia, Irlanda, Italia, Liechtenstein, Lituania, Lussemburgo, Malta, Paesi Bassi, Portogallo, Slovenia e Spagna. L’aumento dei decessi è invece previsto in nove stati: Cipro, Grecia, Lituania, Lussemburgo, Malta, Paesi Bassi, Portogallo, Slovenia e Spagna.

Contents.media
Ultima ora